Cappelletti: "Prossime elezioni Europee determinanti per il nostro futuro"

. Inserito in Speciale Elezioni 2024

"Chi pensa di varcare le porte dell’emiciclo del Parlamento Europeo e fare ordinaria politica durante i prossimi cinque anni, si sbaglia: parliamo di 27 paesi membri, 24 lingue, che si confrontano fra Commissione, Parlamento Europeo e Consiglio". Così Francesco Cappelletti, candidato nella circoscrizione Italia centrale per la lista Stati uniti d’Europa.

"Europa è casa, un luogo di democrazia, solidarietà e rispetto dei diritti umani. Ma le sfide che abbiamo vissuto e che ci attendono, impongono a chi verrà eletto di partecipare ad un progetto complesso: creare una strategia di sicurezza comune, discutere di autonomia strategica, implementare politiche industriali e di digitalizzazione, promuovere la sostenibilità e rafforzando allo stesso tempo lo stato di diritto e l’integrazione.

Per questo motivo, le prossime elezioni non sono solo un voto: sono determinanti per il nostro futuro.

Non è impossibile ottenere delle vittorie a Bruxelles, ma servono politici di qualità, preparati e capaci di creare consenso portando con sé una visione strategica di lungo periodo, fuori dalle logiche di politica locale.

I sondaggi dipingono un nuovo parlamento caratterizzato da populismi, bigottismi e protezionismi vari. In democrazia non si deve concordare su tutto. Ma se vogliamo un’Europa dinamica, forte, prospera, allora io sono convinto che l’unico faro sia quello dei valori della democrazia liberale che hanno gettato le basi di questa stessa Unione. L’Italia deve giocare un ruolo centrale, usiamo bene il nostro voto".

Con questi propositi Francesco Cappelletti, ufficializza la sua candidatura nella circoscrizione Italia centrale per la lista Stati uniti d’Europa che fa capo al gruppo Renew Europe al Parlamento Europeo. Nella lista, Cappelletti corre per conto di LibDem, che fa parte della famiglia dei liberali e democratici all’interno del partito ALDE.

Nato a Bibbiena e cresciuto a Pratovecchio, consegue la maturità al liceo classico-musicale di Arezzo per poi diplomarsi in violino. Ha conseguito inoltre due lauree, in Relazioni Internazionali all’Università di Firenze e in World Politics al MGIMO di Mosca. Specializzandosi in sicurezza informatica, telecomunicazioni e nuove tecnologie, prosegue la carriera accademica intraprendendo un dottorato in legge alla Vrije Universiteit Brussels (VUB), dove attualmente è professore a contratto presso la Brussels School of Governance, tenendo corsi su disinformazione, cybersecurity e comunicazione strategica. Da anni si occupa di analisi e ricerca a supporto delle attività del gruppo Renew Europe nel Parlamento Europeo, su tematiche quali la digitalizzazione, sostenibilità e politica industriale.

Tags: Elezioni Elezioni Europee Francesco Cappelletti

Speciale Elezioni 2024

23 Giu 2024 - di Redazione Arezzo24

Cortona, urne aperte: sfida all'ultimo voto tra Meoni e Vignini

Fino all'ultimo non si sono risparmiati i colpi, ora è atteso il responso delle urne. Dopo i risultati della prima tornata elettorale, Cortona è chiamata al turno suppletivo per decidere chi, tra il candidato del centrodestra e sindaco uscente Luciano Meoni e il candidato del centrosinistra, già sindaco, Andrea Vignini, siederà sulla poltrona di primo cittadino per i prossimi cinque anni.

Fenomeno Meoni contro tutti porta Vignini alle suppletive: "I dirigenti cortonesi di centrodestra si dimettano" Ar24Tv