Degl'Innocenti o Sanni ancora in campo "per la gente di Cavriglia"

. Inserito in Speciale Elezioni 2024

Cavriglia, ufficiale la ricandidatura a sindaco di Leonardo Degl’Innocenti o Sanni: “Portare a termine i progetti avviati”

Con un lungo post apparso su Facebook, l'attuale primo cittadino di Cavriglia Leonardo Degl’Innocenti o Sanni ha ufficializzato la sua candidatura per le prossime amministrative che si terranno a giugno. Il suo sarebbe il terzo mandato, dopo 10 anni durante i quali ha lavorato ora dopo ora, giorno dopo giorno per il bene della sua comunità: “Ancora nessuno avrebbe potuto immaginare - scrive - che a gennaio del 2024, tre anni dopo, un decreto legge avrebbe permesso ai sindaci dei comuni sotto i 15mila abitanti di potersi ricandidare per la terza volta.
Oltre un mese fa, la coalizione Insieme per Cavriglia mi ha chiesto di cogliere questa opportunità e di ricandidarmi ancora per finire i tanti progetti in atto, in parte frenati da due anni di pandemia.
Prima di accettare ho deciso di fare un percorso partecipativo con la Giunta, i consiglieri comunali di maggioranza e con tutta la comunità, in tutte le frazioni e nel capoluogo, per ascoltare la gente, la mia gente, e condividere con loro questa opportunità.
Perché è solo per loro ed al loro servizio che operiamo.
Perché di loro e di questa terra sono innamorato.
Dopo questo tempo di riflessione e di condivisione, ho deciso di dare una disponibilità per accettare quella proposta. Ma non da solo”. Una squadra, la sua, pronta a portare a compimento tutti i progetti avviati dall'inizio della sua investitura a primo cittadino: “Ho una squadra straordinaria con me, e insieme, come sempre abbiamo fatto fino ad oggi, abbiamo deciso di offrire la nostra disponibilità ad accettare la sfida per provare a vincere ancora le prossime elezioni per portare a termine i tanti progetti avviati.
Il Comune in questi dieci anni ha dimostrato di sapere attrarre risorse fondamentali per opere strategiche, “sostenibili” e anche indispensabili per la riqualifica ambientale, la crescita, lo sviluppo e la creazione di nuovi posti di lavoro.
Con i finanziamenti attratti si stanno liberando risorse indispensabili per il sostegno ai più deboli, per gli anziani e per mantenere la pressione fiscale molto bassa, tra le più basse del Valdarno.
Inoltre abbiamo lavorato molto per creare opportunità e investimenti per i giovani: impianti sportivi, parco dello sport, anfiteatro per la musica e tanto, tanto altro ancora.
Si.
Valeva la pena dirsi disponibili per raccogliere quell’invito.
Rimettersi ancora a servizio della nostra gente con umiltà e amore, per i più deboli; per i giovani; per gli anziani più soli; ma non da solo.
Insieme a Voi.
Perché solo insieme potremo vincere tutte le grandi sfide che il futuro ci riserva e solo insieme possiamo continuare a guardare al futuro con una speranza diversa, anche in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo.
Lo faremo per Cavriglia, per la sua terra, per la sua gente”.

Tags: Elezioni Cavriglia Elezioni amministrative

Massimo Bagiardi

Massimo Bagiardi

Giornalista pubblicista da 20 anni ho da sempre curato la passione per lo sport e in particolare per la Sangiovannese calcio che seguo con passione ogni Domenica e in tutte le occasioni dal lontano 1989.

Amo la musica anni 80, ho creato e gestisco forzasangio.it sito che parla del magnifico mondo azzurro

Speciale Elezioni 2024

21 Mag 2024 - di Massimo Gianni

Tarquinio e Bindi ad Arezzo: "Fare l'Europa, fare la pace" Ar24Tv

Pace, solidarietà e accoglienza per un’Europa più giusta. Questi gli argomenti  trattati alla Casa dell’Energia di Arezzo in occasione dell'incontro pubblico con Marco Tarquinio, ex direttore del quotidiano “Avvenire, candidato in quota Demos nella lista del PD nella circoscrizione Centro per le prossime elezioni europee. All'incontro ha preso parte anche Rosy Bindi (già ministro della sanità, ministro per le politiche per la famiglia, vicepresidente della Camera dei Deputati e presidente della Commissione Parlamentare Antimafia)

“Fare l’Europa. Fare la pace”: Marco Tarquinio fa tappa ad Arezzo