Crisi Arezzo, pagano in due: via Potenza e Di Bari. La decisione della società dopo la sconfitta di Carpi

. Inserito in Sport

La notte porta consiglio: dopo l'ennesima sconfitta e la brutta figura rimediata a Carpi, dove gli amaranto ne hanno beccati 4, la società amaranto solleva dall'incarico il tecnico Alessandro Potenza e il Direttore sportivo Giuseppe Di Bari. Squadra affidata al secondo Palazzi

L'avventura di Alessandro Potenza sulla panchina amaranto dura solo cinque giornate, il tempo di rimediare il magro bottino di un pareggio e quattro sconfitte, un solo punto in classifica che vale l'ultima posizione del girone B della Serie C, al pari della Fermana, ma gli amaranto stanno anche peggio, con 11 gol subiti e solo 3 fatti. Numeri impietosi, che hanno convinto il sodalizio presieduto da Monaco a rimangiarsi la "mezza" conferma di qualche giorno fa, quando erano stati smentiti "contati con altri allenatori". Si erano fatti sentire anche i tifosi della Sud, affiggendo uno striscione ai cancelli dello stadio:"In panchina serve un allenatorein campo grinta e sudore". 

Con Potenza, il ribaltone riguarda anche il ds Giuseppe Di Bari, la cui gestione tecnica non ha convinto. La decisione al rientro da Carpi, ufficializzata poco dopo la mezzanotte. L'allenamento odierno sarà condotto da Mario Palazzi.

L'annuncio della società:

"La S.S. Arezzo comunica che Alessandro Potenza è stato sollevato dall’incarico di allenatore della Prima Squadra. Oltre al tecnico, vengono sollevati dall’incarico anche tutti i componenti dello staff tecnico. La S.S. Arezzo comunica inoltre che Giuseppe Di Bari è stato sollevato dall’incarico di Direttore Sportivo. All’ex tecnico amaranto, a tutti i componenti del suo staff e a Giuseppe Di Bari la Società augura le migliori fortune personali e professionali. L'allenamento di lunedì 19 ottobre verrà diretto da Mister Mario Palazzi. Nelle prossime ore verranno annunciate novità relative alla composizione del nuovo staff tecnico". 

Tags: S.S. Arezzo

Nicola Brandini

Nicola Brandini

Laureato in Lettere tra Arezzo e Bologna. Residente in Valdichiana ma vivente ad Arezzo, dove lavora come addetto stampa nella società di calcio della città. Gli piace ascoltare storie, raccontarle e mangiare pizza. Alto, biondo, occhi azzurri ma momentaneamente sprovvisto di cavallo bianco. Un giorno vorrebbe essere un giornalista, nel frattempo prova a farlo.