Evento su allineamento spirituale a Cortona, De Robertis: "Patrocinio e spazi concessi dal Comune preoccupano"

. Inserito in Regione Toscana

Il vicepresidente del Consiglio Regionale Lucia De Robertis commenta quanto è accaduto nei giorni scorsi sul "caso del Re Lucertola" a Cortona.

"Alla luce di quanto successo a Cortona, con l'ospitalità data dal Comune di centrodestra ad un sedicente apprendista dei miracoli, che cura lo stress con l'allineamento spirituale, ho sentito il dovere di scrivere all'assessore Saccardi perché la Regione si faccia promotrice di un'iniziativa con ANCI Toscana che coinvolga tutti i comuni a difesa della scienza quale caposaldo della tutela costituzionale del diritto alla salute". Così Lucia De Robertis, vicepresidente del Consiglio Regionale, interviene sulla vicenda sollevata dal PD cortonese nei giorni scorsi.

"Massimo rispetto per la libertà di espressione", aggiunge la vicepresidente dell'assemblea legislativa regionale, "ma il caso degli spazi e del patrocinio originariamente offerto alla conferenza 'sulle procedure e sugli effetti dell'allineamento spirituale' desta preoccupazione. Anche perché segue l'evento dell'ottobre scorso, patrocinato dal Comune e svoltosi nella sala consiliare, dedicato ad una donna cui vengono attribuite guarigioni miracolose in conseguenza del suo 'magnetismo'...".

"Io credo", conclude De Robertis, "che i sindaci, in forza dell'autorità in campo sanitario a loro riconosciuta dalla legge, debbano tutelare i propri cittadini dai falsi miti antiscientifici che purtroppo proliferano intorno al bisogno di salute. Perché il solo, reale fondamento di una buona medicina è la scienza. E atteggiamenti come questi emersi a Cortona ne sono una palese negazione".

Tags: Regione Toscana Lucia De Robertis. Comune di Cortona PD Cortona Luciano Meoni Re lucertola