Violenza di genere, in Toscana dieci donne al giorno si rivolgono ai Centri. Audio Barni e Saccardi

. Inserito in Regione Toscana

In Toscana ogni giorno dieci donne si rivolgono per la prima volta a un Centro antiviolenza. Ai lavori della mattinata hanno preso parte la vicepresidente con delega alle pari opportunità Monica Barni, e l'assessora al diritto alla salute e al welfare Stefania Saccardi

In dieci anni, sono raddoppiate: erano 1.761 nel 2009/10, sono state 3.539 nel 2018/19. La forma di violenza più diffusa è quella psicologica. E comunque in 12 anni (2006-2018) sono stati 113 i femminicidi. Ma cresce anche il numero degli uomini che si rivolgono a uno dei sei Centri per uomini autori di violenze: nell'ultimo anno sono quasi raddoppiati. Sono alcuni dei dati che emergono dall'undicesimo Rapporto sulla violenza di genere in Toscana, realizzato, come ogni anno, a cura dell'Osservatorio sociale regionale, e presentato stamani a Firenze presso la dede regionale di  Palazzo Strozzi Sacrati, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ai lavori della mattinata hanno preso parte la vicepresidente con delega alle pari opportunità Monica Barni, e l'assessora al diritto alla salute e al welfare Stefania Saccardi. La giornata è stata anche l'occasione per fare il punto su dieci anni di Codice Rosa, con la responsabile dela Rete regionale Codice Rosa Vittoria Doretti. Il Rapporto è stato presentato da Silvia Brunori (Regione Toscana), assieme a Daniela Bagattini (ricercatrice). E' intervenuta anche la Pre fetta di Firenze Laura Lega. 

Cover

La vicepresidente con delega alle pari opportunità Monica Barni

Caricato Lunedì 25 Novembre 2019 in Regione Toscana | 153 visualizzazioni

Violenza di genere. Mattinata di lavori dedicata alla violenza contro le donne – Intensa mattinata di lavori oggi presso la sede regionale di Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze dove si è tenuta la presentaiozne dell'undicesimo Rapporto sulla violenza di genere in Toscana, realizzato, come ogni anno, a cura dell'Osservatorio sociale regionale.  Nel corso dei lavori è stato fatto il punto su tutti gli strumenti attivati dalla Regione per contrastare questo fenomeno e supportare le donne vittima di violenza, dall'Housing sociale al codice rosa attivo da 10 anni, partito a Grosseto nel 2009. Oltre  alla vicepresidente Monica Barni, e all'assessora regionale al diritto alla salute e al welfare Stefania Saccardi, hanno preso parte ai lavori rappresentanti di Centri antiviolenza e Società della Salute e  la responsabile dela Rete regionale Codice Rosa Vittoria Doretti. Il Rapporto è stato inoltre presentato da Silvia Brunori (Regione Toscana), assieme a Daniela Bagattini (ricercatrice). Nel corso della mattinata è  intervenuta anche la Pre fetta di Firenze Laura Lega. 

Cover

L'assessora al diritto alla salute e al welfare Stefania Saccardi

Caricato Lunedì 25 Novembre 2019 in Regione Toscana | 153 visualizzazioni

Violenza di genere. Un concorso ricolto alle scuole per diffondere la carta di Viareggio – Nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, la Regione Toscana presenta ufficialmente il concorso per le scuole superiori finalizzato a diffondere i principi contenuti nella Carta di Viareggio. La Carta è stata redatta il 16 febbraio scorso da un gruppo di lavoro di donne toscane e riassume l'impegno al contrasto alla violenza di genere attraverso gli strumenti della formazione, della prevenzione, della riforma normativa e, soprattutto, della cultura del rispetto della persona.

La Giunta regionale della Toscana ha adottato una specifica delibera, dal titolo "Valorizzazione delle esperienze di alleanze formative tra scuola e mondo del lavoro, concorso Carta di Viareggio, anno scolastico 2019-20" con l'obiettivo di promuovere azioni volte a contrastare ogni forma di violazione dei diritti umani universali attraverso il coinvolgimento dei licei artistici e degli istituti tecnici professionali con indirizzo grafico/design o equipollenti, nell'ambito dei percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento, Pcto, nell'anno scolastico in corso. Il concorso intende premiare i tre migliori elaborati grafici, espressione del tema del concorso, con una somma totale di 15 mila euro. La premiazione si svolgerà nell'ambito delle manifestazioni del Carnevale di Viareggio. I licei artistici e gli istituti tecnici professionali interessati a partecipare all'iniziativa Concorso sulla Carta di Viareggio dovranno presentare un elaborato grafico che avrà per oggetto i dieci punti della Carta di Viareggio ed illustrerà come mettere in atto il contrasto alla violenza di genere.

Tags: violenza di genere Giornata contro la violenza sulle donne

Guido Albucci

Guido Albucci

Di tante passioni, di molti interessi. Curioso per predisposizione, comunicatore per inclinazione e preparazione