Elezione del presidente della Provincia, il Pd a caccia dei traditori: Caneschi vuole rivedere le schede

. Inserito in Politica

Al Partito Democratico la sconfitta della notte di Halloween non è andata proprio giù: il segretario comunale Alessandro Caneschi chiede l'accesso agli atti al segretario della Provincia e al presidente dell'Ufficio elettorale

Come scriveva nel secolo scorso l'insegnante americano William Arthur Ward, "il fallimento non è fatale, ma dovrebbe essere nostro maestro, non il nostro becchino.
Dovrebbe spingerci verso l'analisi della sconfitta e a nuove e stimolanti sfide, non gettarci nelle profondità della disperazione
".
Quella stessa disperazione, par di capire, che regna all'indomani della sconfitta elettorale per l'elezione del presidente della Provincia, nelle fila del Partito Democratico aretino.

Che non si dà pace e va a caccia dell'untore. In Piazza Sant'Agostino si vuole, si esige nome e cognome.
Che l'analisi della sconfitta, come sia politicamente potuta maturare, non è argomento all'ordine del giorno dalle parti del centro sinistra, lo dimostra l'ultima mossa del segretario comunale del Pd Alessandro Caneschi, che, in qualità di delegato supplente della candidata alla carica di presidente della Provincia di Arezzo Ginetta Menchetti e della lista per il Consiglio provinciale "Centrosinistra per Arezzo", ha depositato una richiesta di accesso agli atti al segretario della Provincia di Arezzo e al Presidente dell'Ufficio Elettorale.

In sostanza, Caneschi chiede di poter consultare le schede, quelle votate, quelle nulle e quelle bianche dei consiglieri comunali di Arezzo. Attenzione: solo ed esclusivamente le schede verdi, quelle dei consiglieri comunali di Arezzo e tutte quelle nulle.

Insomma, nessuna accettazione della sconfitta, nessuna analisi politica, nessun ragionevole e democratico dibattito interno, come la cocente sconfitta suggerirebbe, ma una sorta di "recuento" interno per fa pagare a qualcuno la "cuenta", tutto solo finalizzato ad individuare i traditori.

Perchè "la notte dei lunghi coltelli"dentro al Pd è solo all'inizio.

Tags: Partito Democratico Provincia di Arezzo

Redazione Arezzo24

Redazione Arezzo24