La politica si sveste: Giani incontra i sindaci casentinesi e poi si tuffa in Arno Ar24Tv

. Inserito in Speciale Elezioni Regionali 2020

Il candidato a governatore della Toscana della coalizione di centrosinistra Eugenio Giani ha incontrato, nella sede delle Officine Capodarno di Stia, i sindaci del Casentino, raccogliendo le loro testimonianze e confrontandosi su turismo, promozione, spopolamento e servizi

Giani, che conosce bene la vallata e che più volte ha toccato con mano i suoi punti di forza ma anche le principali criticità, ha garantito la sua vicinanza ai sindaci puntando molto sullo sviluppo del turismo e sui servizi, indispensabili non solo per contrastare lo spopolamento ma anche per incentivare il ritorno dei tanti giovani che se ne sono andati in cerca di nuove prospettive.

"Il prossimo anno sarà il 700esimo anniversario della scomparsa di Dante Alighieri, personaggio di fama mondiale legatissimo al Casentino", ha dichiarato il candidato alla presidenza della Regione, "è un'occasione che non potremo farci sfuggire, dovremo investire molto nella promozione di eventi e iniziative che porteranno in Casentino turisti non solo nazionali, ma anche internazionali".

"Questa vallata è piena di ricchezze storiche e artistiche che devono essere valorizzate. La Regione Toscana proprio in questa direzione vuole creare una sinergia sempre più forte con i comuni e con i sindaci che li amministrano, sia per promuovere il turismo che per far crescere i servizi, indispensabili per contrastare lo spopolamento, per creare lavoro, ma anche per incentivare il ritorno di chi se n'è andato".

Al termine dell'incontro Giani, in compagnia del sindaco di Pratovecchio Stia Nicolò Caleri, si è tuffato nel fiume Arno, che all'altezza di Stia dà vita al Parco Fluviale del Canto alla Rana, un'area attrezzata molto conosciuta e frequentata.

Tags: Regione Toscana Eugenio Giani Stia Casentino Turismo elezioni regionali spopolamento