"Leggere: Forte!" non si ferma, audio e video a disposizione per proseguire le letture

. Inserito in Eventi e Cultura

La Regione Toscana adatta il progetto "Leggere: Forte! Ad alta voce fa crescere l'intelligenza" alla circostanza straordinaria di questo periodo, mettendo a disposizione di bambini e ragazzi audio e video di letture ad alta voce a cui accedere nonostante la chiusura delle scuole e dei nidi.

"Leggere: Forte!" non si ferma, quindi, e la Biblioteca comunale di Civitella in Val di Chiana lo promuove. Anche a casa i bambini e i ragazzi possono continuare nel benefico ascolto della lettura ad alta voce. Un gruppo di lavoro ha infatti realizzato audio e video di letture, messe a disposizione di tutti coloro che vorranno utilizzarli in questi giorni di emergenza con bambini e ragazzi di fascia di età che va dal nido alla scuola secondaria e raggiungibili sul canale YouTube di Regione Toscana.

Ricercatori, assegnisti, borsisti e volontari del movimento LaAV (Letture ad Alta Voce), insieme ad educatrici e insegnanti dei nidi e delle scuole d'infanzia regionali, hanno registrato e reso disponibile in poco tempo un ottimo materiale. È questo uno dei cardini del progetto, la continuità della lettura. Anche in un momento complesso come questo, leggere ai piccoli come ai grandi aiuta lo sviluppo di tutte quelle ricadute positive che la lettura ad alta voce, praticata regolarmente e in modo intensivo, può dare.

Tanti i testi accessibili a tutti, dunque, e per i docenti molto altro materiale più rilevante messo esclusivamente a loro disposizione su una piattaforma online - raggiungibile secondo le indicazioni fornite dagli uffici regionali - come risorsa didattica da utilizzare a loro discrezione per proseguire le attività a distanza con regolarità. Tutto questo nell'ambito di quanto previsto dalla programmazione dei Progetti Educativi Zonali (PEZ) per l'anno educativo e scolastico 2019/2020, in cui si iscrive questa azione a regia regionale.

Tags: Regione Toscana Civitella in Valdichiana libri lettura Coronavirus Movimento Laav