Comune di Cortona: c'è un piano per rilanciare il turismo

. Inserito in Viaggi e Turismo

Il coronavirus si è abbattuto su Cortona con l'effetto di uno tsunami: qualsiasi tipo di attività - alberghi, bed & breakfast, ristoranti, agriturismi, musei, manifestazioni - è stata interrotta con un effetto senza precedenti dal punto di vista economico e sociale. L'amministrazione comunale è impegnata a sostenere le imprese per agevolare il loro rilancio e, attraverso il sindaco Luciano Meoni, intende fare chiarezza sui criteri che ispirano l'operato della Giunta.

"Premesso che ogni singola iniziativa deve essere ritenuta valida per favorire il rilancio dell'immagine di Cortona", sostiene il primo cittadino, "va detto che da sempre le attività turistiche e ricettive hanno saputo promuovere il nostro territorio, grazie alla professionalità degli operatori e alla loro capacità di accogliere turisti e visitatori".

"In questi ultimi tempi, forse anche per la maggiore disponibilità di tempo libero creata dall'emergenza sanitaria, ci siamo accorti che alcune persone, prive della necessaria professionalità ed esperienza nel settore, stanno cercando di intraprendere per conto proprio una sorta di rilancio turistico dell'intero comprensorio. Nulla osta se questi progetti di sviluppo siano portati avanti con risorse individuali, ma non è ipotizzabile che l'amministrazione di Cortona possa appoggiare e sostenere ciascuno di essi. Oltretutto, una parte di tali progetti sembra rispondere a una logica di natura squisitamente politica, più che promozionale".

Secondo Meoni è necessaria una strategia mirata per la ripresa di Cortona. In tal senso, l'amministrazione comunale ricorda di avere predisposto alcune linee per il rilancio, che prevedono interviste sui media, pacchetti turistici e la diffusione di spot televisivi a carattere nazionale. "Abbiamo già avvicinato alcune agenzie nazionali del turismo", continua il sindaco, "a breve partiranno gli spot e l'amministrazione fungerà da sostegno alle aziende ricettive, commerciali e artigianali locali, che devono essere supportate in ogni modo. Il brand Cortona, al momento in fase di registrazione, farà da collante per le nostre attività. A breve sarà, inoltre, aperto anche un nuovo sito promozionale della società Cortona Sviluppo; le attività produttive potranno prenderlo come punto di riferimento anche per farsi conoscere".

Oltre agli interventi economici, Luciano Meoni evidenzia quelli in atto sul territorio, i quali fungeranno da volano per agevolare il turismo all'aria aperta. "Quest'anno dobbiamo intercettare il turismo interno e non solo. La Giunta e in particolare l'assessore al turismo Francesco Attesti sono impegnati ogni giorno. È una fase che ha bisogno di esperti e, appunto per questo, coinvolgeremo tutte quelle persone che hanno competenza in materia, evitando di connotare il rilancio del territorio dal punto di vista politico".

Tags: Turismo Comune di Cortona Luciano Meoni