Calderini, Pizzutelli: l'Arezzo rimonta la Pro Livorno e si prende i tre punti. Ma è rottura totale con la tifoseria

. Inserito in Sport

L'Arezzo batte la Pro Livorno Sorgenti 2-1 in rimonta, ma già prima dell'inizio della gara la curva Minghelli ha issato striscioni di protesta contro la gestione della società. Una spaccatura clamorosa. Sono quattro le squadre che precedono gli amaranto (21) in classifica: Badesse (22), Poggibonsi (22), Follonica Gavorrano (25) e San Donato Tavarnelle (29), distante 8 punti

Arezzo batte la Pro Livorno ma la curva non ci sta: striscioni di protesta in serie - Foto

"Ecco i nostri rumors!": "Società incompetente, squadra imbarazzante". "Finché farete schifo non avrete il nostro tifo", "Squadra di figurine che colleziona figuracce", "Dilettanti per scelta o per incompetenza?", "Romanzo criminale: seconda stagione" e poi "5 allenatori, 3 direttori e decine di giocatori. Sicuri che sono solo errori?", parafrasando il titolo di un articolo di Paolo Galletti su Arezzo24. "Rispetto per la maglia, rispetto per la città o lo stadio lo chiudiamo noi". Questi gli striscioni esposti dalla curva Sud prima, durante e dopo la gara. I tre punti mancavano da un mese per l'Arezzo, che mercoledì 8 dicembre sarà impegnato a Scandicci nel turno dell'Immacolata.

Arezzo-Pro Livorno Sorgenti 2-1

Secondo tempo

94' - Finisce qui Arezzo-Pro Livorno. L'Arezzo riconquista i tre punti dopo più di un mese, ma la rottura con i tifosi sembra essere insanabile

92' - Cambio Arezzo: esce Marchi, entra Sicurella

90' - "Rispetto per la maglia, rispetto per la città o lo stadio lo chiudiamo noi", continua oltre il novantesimo la protesta dei tifosi

90' - Concessi 4' di recupero

89' Ammoniti Calderini e Bertelli

89' - Cambio per l'Arezzo: esce Foggia, entra Cutolo

88' - Cambio Pro Livorno: esce Baracchini, entra Canessa

86' - Si perde il conto degli striscioni di protesta in curva: "Finché farete schifo non avrete il nostro tifo"

83' - Cambio Pro Livorno: esce Bardini, entra Turrini

80' - "Finché Muzzi non ci separi", l'ennesimo striscione di protesta dei tifosi nei confronti della società

76' - Cambio Arezzo: esce Strambelli, entra Muzzi

73' - "Romanzo criminale: seconda stagione", ancora uno striscione esposto in curva

72' - Doppio cambio Pro Livorno: escono Salemmo e Tartaglione, entrano Filippi e Bachini

69' - Cambio Arezzo: esce Campaner, entra Mastino

66' - La Pro Livorno risponde: palla in area per Camarlinghi che per poco non batte Colombo in uscita sicura

64' - GOL AREZZO: ha segnato Pizzutelli con un gran destro da fuori area!

64' - Continua la protesta della curva a suon di striscioni: "5 allenatori, 3 direttori e decine di giocatori. Sicuri che sono solo errori?"

57' - Ammonito Lomasto

55′ - Cross di Strambelli, Foggia la gira di testa con il pallone che esce a lato

54' - GOL AREZZO: ha segnato Calderini! Cross di Strambelli, Calderini in mezzo a due devia quanto basta per pareggiare

54' - Ammonito Bardini

53' - Il primo striscione del secondo tempo recita: "Dilettanti per scelta o per incompetenza?"

51′ - Punizione di Strambelli, Lomasto tocca in mezzo ma non ci arriva nessuna per deviare in porta.

47' - Che brivido per l'Arezzo: Ruggeri ci mette una pezza deviando in corner una palla di Camarlinghi che stava arrivando pericolosamente dalle parti di un giocatore della Pro Livorno pronto a colpire solo a porta vuota

45' - È iniziato il secondo tempo. Nessun cambio nel corso dell'intervallo

Primo tempo

45' - Si chiude senza recupero il primo tempo di Arezzo-Pro Livorno. Bordata di fischi da parte della curva

45' - "Prima dei giocatori ci vogliono veri direttori", ecco l'ultimo striscione del primo tempo

44' - Che brivido dalle parti di Colombo: punizione al centro dell'area, mischia furibonda e palla che termina di poco fuori

42' - Ci prova ancora Strambelli con il sinistro dal limite: la palla termina alta sopra la traversa

41' - L'Arezzo sta battendo una serie di calci d'angolo senza mai riuscire a concludere a rete

38' - Occasione per l'Arezzo con Calderini che su punizione mette un pallone al centro, Lomasto viene anticipato da un difensore avversario che per poco non fa autogol. L'arbitro però ferma tutto per fuorigioco

37' - Ancora un altro striscione: "Una società che spende ma non vince... Non ci convince"

28' - Ancora un episodio dubbio nell'area della Pro Livorno: Calderini viene spinto nel momento in cui prova a staccare di testa, ma l'arbitro lascia proseguire

24' - "Comprare - spendere, spendere - comprare... Questo non è programmare", così recita l'ennesimo striscione esposto dai tifosi in curva

21' - Ammonito Campaner

16' - Occasione per l'Arezzo: Strambelli entra in area e con il sinistro, complice una deviazione, sfiora il palo alla sinistra di Blundo

14' - I tifosi continuano ad esporre striscioni rimanendo in silenzio. Il primo: "Società incompetente, squadra imbarazzante". Il secondo: "Squadra di figurine che colleziona figuracce". Clima molto teso al Comunale

13' - Contatto sospetto in area di rigore della Pro Livorno: Foggia a terra, ma l'arbitro lascia proseguire

6' - Dagli undici metri non sbaglia Camarlinghi: Pro Livorno in vantaggio

5' - Ammonito Biondi

5' - Calcio di rigore per la Pro Livorno. Fallo di Biondi su Camarlinghi in area: l'arbitro indica il dischetto

2' - Prima manovra offensiva della Pro Livorno che si conquista anche il primo calcio d'angolo

1' - Clima surreale al Comunale con i tifosi presenti in Curva che hanno deciso di non incitare la squadra e rimanere in silenzio

1' - È iniziata Arezzo-Pro Livorno

Ancora le squadre devono fare il loro ingresso in campo. La Curva ha già esposto uno striscione in segno di protesta contro la società e i tifosi si sono ritirati tutti nella parte superiore della "Minghelli". "Ecco i nostri rumors!", recita lo striscione.

La dodicesima giornata di campionato, quella che dà inizio alla settimana con il turno infrasettimanale, si apre con la Pro Livorno Sorgenti come avversario degli amaranto al Comunale Città di Arezzo.

AREZZO (4-3-3): 1 Colombo; 23 Campaner (69' Mastino), 15 Lomasto, 2 Biondi, 21 Ruggeri; 26 Marchi (92' Sicurella), 95 Pizzutelli, 31 Marras D.; 7 Strambelli (76' Muzzi), 9 Foggia (89' Cutolo), 18 Calderini.
A disposizione: 12 Commisso, 6 Pisanu, 19 Pinna, 44 Memushi, 80 Tordella.
Allenatore: Andrea Sussi.

PRO LIVORNO SORGENTI: 1 Blundo, 2 Solimano, 3 Bertelli, 4 Salemmo (72' Filippi), 5 Cavalli, 6 Videtta, 7 Bardini (83' Turrini), 8 Costanzo, 9 Baracchini (88' Canessa), 10 Camarlinghi, 11 Tartaglione (72' Bachini).
A disposizione: 12 Rossi, 13 Samba, 14 Figoli, 15 Lotti, 19 Matteoli.
Allenatore: Paolo Stringara.
ARBITRO: Fabio Franzò di Siracusa (Massimiliano Cirillo di Roma 1 – Davide Lanzellotto di Roma 2).
RETI: 6' Camarlinghi (rig.), 54' Calderini, 64' Pizzutelli.
Note – Spettatori: 900 circa. Recupero: 0 + 4'. Angoli: . Ammoniti: 5' Biondi, 21' Campaner, 54' Bardini, 57' Lomasto, 89' Calderini, 89' Bertelli.

Rinnovato assetto sociale, rinforzi per la squadra, l'Arezzo prova a scrivere un'altra storia

Arezzo, Sussi: ‘Servono voglia, determinazione e cattiveria agonistica’ Ar24Tv

Arezzo-Pro Livorno Sorgenti, la terna della dodicesima giornata

Tags: S.S. Arezzo Pro Livorno Sorgenti

Nicola Brandini

Nicola Brandini

Nasco nell'anno del crollo dell'URSS, cresco in Valdichiana, corro in giro, mi laureo prima ad Arezzo e poi a Bologna, vivo ad Arezzo, faccio il giornalista. Sono quello nella foto.