GreenTrail “Zero Spreco” di Aisa Impianti, in 300 alla partenza

. Inserito in Sport

A salutare i 300 atleti partecipanti alla gara podistica GreenTrail “Zero Spreco", il presidente di Asia Impianti Giacomo Cherici e l’Assessore alle attività produttive di Arezzo Simone Chierici

Arezzo. Una vera “ripartenza”, nel segno dello sport della salute e della voglia di ritrovarsi. Sono stati circa 300 i partecipanti arrivati da tutta Italia per correre la GreenTrail “Zero Spreco” edizione 2021, la 11 chilometri voluta da Aisa Impianti spa e organizzata in collaborazione con U.P. Policiano, Comune di Arezzo e CSI FIADAL

“Aisa Impianti è uno dei fiori all’occhiello della nostra Amministrazione, il cui impegno va ben oltre il proprio core business: iniziative di questo tipo servono a dare la possibilità a chiunque di entrare in contatto con una realtà green e sicura come lo è l’impianto di recupero totale di rifiuti di Aisa Impinati. Venendo qui ci si rende materialmente conto che non si può più parlare di inceneritore ma propriamente di polo di recupero dei rifiuti urbani prodotti dagli aretini” afferma l’assessore Chierici.

“La salute e il rispetto dell’ambiente sono l’obiettivo di Zero Spreco. E sensibilizzare i cittadini ai temi del recupero, il risparmio energetico e il riciclo sono una missione che si concretizza anche attraverso manifestazioni come questa, attraverso i valori dello sport” -ha detto Cherici, sottolineando la trasformazione nel tempo del polo impiantistico e l’eccellenza del progetto di recupero integrale dei rifiuti: “Prima di diventare una centrale di recupero R1 il sistema prevedeva lo smaltimento tramite incenerimento, oggi e per il futuro e con le nuove autorizzazioni la parte prevalente è riciclo e recupero quindi la linea del fuoco è finita in coda per recuperare scarti altrimenti non recuperabili. Il riciclo e recupero di scarti alimentari e di altre tipologie infatti permette di ottenere nuova materia. E la produzione di energia attraverso la termodistruzione riguarda solo quanto non si può recuperare. I vantaggi sono molteplici. Intanto logistici, perché la lavorazione dei materiali avviene in un unico polo e col vantaggio che questa è interamente realizzata all’interno del polo stesso e non da soggetti terzi”.

La gara si è volta nel pieno rispetto delle norme anti-covid.

“La manifestazione ha avuto un ottimo riscontro. Tra bambini e adulti, si sono contate oltre 280 presenze. La GreenTrail prevede un percorso a tratti impegnativo ma col verde di questa stagione e la bellezza del luogo è anche molto suggestiva- ha detto Fabio Sinatti della UP Policiano. Ancora viviamo con i timori della pandemia e con il conseguente disagio nel partecipare a eventi di questo tipo, ma pian piano atleti ed appassionati si stanno un po’ sciogliendo. Lentamente si prova a tornare alla normalità e ne siamo felici”.

Tags: Aisa Zero spreco Green Trail