Lucci: "Scusate se insisto". Dopo la prima dedicata a Meoni, ancora una vittoria all'Africa Eco Race

. Inserito in Sport

Il castiglionese Paolo Lucci vince ancora: dopo l'affermazione dedicata a Fabrizio Meoni nella Chami – Aidzidine, tappone in Mauritania, ancora un primo posto, stavolta nella Tidjikja-Tidjikja. Per Castiglion Fiorentino e il motociclismo italiano un altro grande campione 

Il 27enne pilota di Castiglion Fiorentino concede il bis, vince anche sulla Tidjokja-Tidjikja di 415 chilometri e torna al terzo posto. Botturi, secondo a due minuti, resta in testa alla generale davanti a Ullevalseter. Tappa magnifica.

Ultimo bollettino, affidato alla Fondazione Fabrizio Meoni onlus, ricevuto da Paolo Lucci. Il motocicilsta numero 151 di Castiglion Fiorentino scrive da Tidjikja, in Mauritania, una delle tappe della gara che ripercorre  il tracciato della mitica Parigi-Dakar. Gran carattere, tenacia e classe da vendere, oltre a idee chiare: "Diventare Governatore di Castiglion Fiorentino".

"Non vorrei comparirvi all'improvviso sul monitor tutti i giorni, ma sono 'obbligato' da una circostanza speciale a farlo ancora. Ho vinto ancora. Ho vinto la mia seconda tappa all'Africa Eco Race. Sono di nuovo terzo assoluto.

Ho vinto la Tidjikja-Tidjikja, nona tappa della Africa Race 2020. Era un 'anello' di 415 chilometri in uno dei luoghi più belli del mondo. Sto scoprendo ora la Mauritania e questo deserto magnifico. Sabbia, dune, falesie e lunghi corridoi, depressioni e laghi prosciugati, animali al pascolo. Un paradiso. Sto divagando, non sono ad 'Avventure nel mondo'…Partivo indietro, e per questo ero avvantaggiato, ormai sapete come funziona. Lo sto imparando anch'io. Ho ripreso Alessandro Botturi, che è il leader del rally, e insieme abbiamo provato a 'scappare'. Ci siamo persi subito e ci abbiamo messo 250 chilometri a riprendere gli ignari fuggitivi.

A quel punto ci abbiamo riprovato, e questa volta ha funzionato. Poskitt, con il quale sono in lotta per il terzo posto, ha tentato di non farmi passare. Mi faceva ostruzionismo. Ci ho messo un po' e ho dovuto rischiare ma l'ho passato. Non mi è più così simpatico, il britannico…Prima il reclamo campato in aria, adesso lo sbarramento. Che devo fare? Ditemelo voi. Botturi è caduto, una scivolata. Ho visto che non era niente, che era solo rallentato, e quindi ho continuato sul ritmo che avevamo imposto insieme.

Così ho vinto la mia seconda Speciale in Terra d'Africa. E così sono tornato al terzo posto della Generale assoluta quando mancano tre tappe alla fine di Africa Eco Race. Al lavoro! Non vi disturbo più…A meno di un evento eccezionale, tipo diventare Governatore di Castiglion Fiorentino! Grazie di cuore, vi tengo aggiornati. Paolo".

Tags: Moto Africa Eco Race Paolo Lucci