Assistenza specialistica diabetologica, in Casentino raddoppia l'asssistenza

. Inserito in Sanità

Vicini ai bisogni delle comunità, dopo gli anni di pandemia, la cronicità ritorna al centro delle attività socio/sanitarie, un posto di primo piano all’interno dell’assistenza sanitaria sul territorio ed è giusto che si riparta dalla cura del diabete, la principale delle malattie croniche. In Casentino raddoppia l’assistenza specialistica diabetologica. Dal 10 giugno attivo il servizio presso la sede del distretto a Bibbiena.

“Gli sforzi compiuti per aumentare l’organico del personale della UOC Diabetologia di Arezzo - dichiara la dott.ssa Alessia Scatena direttore della diabetologia aretina - sono stati premiati e finalmente sarà possibile rispondere all’aumento della domanda di assistenza diabetologica con l’apertura di una seduta settimanale all’interno del Distretto di Bibbiena a partire dal prossimo 10 giugno. Questo porterà ad una riduzione degli spostamenti dei pazienti casentinesi verso Arezzo e ad un miglioramento dell’integrazione con i medici di medicina generale, che avranno come riferimento per la vallata il Dr. Sandro Cardinale, già operativo c/o i locali del poliambulatorio dell’Ospedale del Casentino. La doppia dislocazione, in ospedale e nel distretto, permetterà la collaborazione con gli operatori attivi sul territorio e manterrà il legame con l’ospedale per l’attività di consulenza e supporto ai reparti di degenza. Le persone affette da diabete mellito, conclude Scatena, avranno in Casentino ciò che la Regione Toscana auspica come modello di gestione già dal 2020, con un primo livello assistenziale garantito dalla medicina generale, un secondo livello assistenziale garantito dallo specialista sul territorio e un terzo livello assistenziale nell’ospedale provinciale da parte dell’UOC Diabetologia dell’Ospedale San Donato di Arezzo, a cui ricorrere per le problematiche inerenti il piede diabetico, la gravidanza, le tecnologie avanzate, i percorsi multidisciplinari per le complicanze croniche di malattia. Desidero ringraziare sentitamente per la collaborazione il Direttore di Zona Distretto del Casentino, la Dr.ssa Antonella Secco, il Direttore del Presidio Ospedaliero, la Dr.ssa Barbara Innocenti e il Presidente dell’Associazione diabetici del Casentino, sig. Giancarlo Martini".

“Come Direttore di Zona Distretto, afferma Antonella Secco, ringrazio la Dr.ssa Alessia Scatena e il Dr. Sandro Cardinale per l’importante possibilità riservata alla popolazione del Casentino di avere presente nel territorio lo specialista di diabetologia”.

Non solo diabetologia ma anche oculistica, conclude la dottoressa Secco. Il 10 giugno, infatti, verrà potenziata anche l’offerta su oculistica. Grazie alla disponibilità del dott. Andrea Romani, Direttore dell’UOC Oculistica di Arezzo, degli oculisti Dr.ssa Cinzia Batisti e Dr. Marco Guerri, riaprirà l’ambulatorio di oculistica presso la Casa della Salute di Stia".

Tags: Casentino Asl Toscana sud est