Mancanza di medici in Valtiberina, pubblicati gli avvisi per le “zone carenti”

. Inserito in Sanità

La Regione ha pubblicato gli avvisi relativi alle "zone carenti" delle Asl toscane per l'assistenza primaria (medici di base) e per quella pediatrica (Bollettino Ufficiale della Regione Toscana, n. 15 del 13 Aprile 2022). In pratica, si tratta di graduatorie da cui vengono chiamati medici per l’assegnazione di incarichi vacanti. In Valtiberina, in effetti, è nota la carenza di medici. Adesso, attraverso le “zone carenti”, sono previsti 6 posti per quelli di base e 2 per i pediatri. Assessore Menichella: “Speriamo in una buona risposta da parte dei professionisti”.

La notizia è positiva perché si tratta di un passo necessario per procedere, poi, alla copertura dei posti, che riguarda tutti i sette Comuni della Valtiberina. "Un passo necessario, ma non sufficiente - osserva l'assessore alla Sanità di Sansepolcro, Mario Menichella, che continua: "Sappiamo quanto grave da noi sia la carenza di medici e pediatri e bisogna riconoscere che la nuova Direzione del Distretto sta  lavorando per la "ricostruzione" dei servizi territoriali, dopo la riconquistata autonomia della nostra Zona. Il territorio è stato senz'altro penalizzato nei quattro anni dell'accorpamento, deciso dalla Regione nel novembre 2017, con la Zona Aretina e quella del Casentino. Non dobbiamo però illuderci, perché è già successo che questi avvisi siano andati deserti, soprattutto per l'oggettiva e generalizzata carenza di medici specializzati in Medicina generale e in Pediatria, Inoltre il termine per le domande è troppo vicino: i professionisti interessati devono presentare domanda non oltre venti giorni dal giorno successivo a quello della pubblicazione dell'avviso”.

L’amministrazione comunale di Sansepolcro auspica che i posti vacanti vengano al più presto “coperti” per garantire un miglior servizio ai cittadini.

Tags: Sansepolcro Valtiberina Sanità