"Premio Esculapio", la Fraternita dei Laici e Tecla Onlus premiano i medici aretini Ar24Tv

. Inserito in Sanità

La Fraternita dei Laici di Arezzo e Tecla Onlus hanno consegnato il "Premio Esculpaio", alla sua prima edizione, ad alcuni medici aretini, in rappresentanza di tutto il personale sanitario impegnato nella lunga lotta contro il Covid. La premiazione si è svolta domenica 22 agosto presso la Tenuta della Fraternita dei Laici a Mugliano. L'incontro è stato coordinato e presentato da Guido Albucci, direttore di Arezzo 24.

Un sentimento diffuso nei confronti dei sanitari, medici ed infermieri impegnati in una durissima battaglia, che nei duri mesi di pandemia si è manifestato sotto varie forme: a volte striscioni e gesti di generosa solidarietà, in altre occasioni un “grazie” privato per aver salvato la vita di un amico o di un parente. Gli aretini non hanno mai fatto mancare la loro vicinanza a coloro che si sono trovati in prima linea a fronteggiare il virus. La Fraternita dei Laici e l'associazione Tecla onlus hanno pensato di onorare e ringraziare alcuni medici aretini, in rappresentanza dell'intero sistema sanitario, con l'assegnazione del “premio Esculapio”, la cui prima edizione si terrà domenica 22 Agosto alle ore 18.30 presso la Tenuta della Fraternita dei Laici a Mugliano. Il premio prende il nome dalla divinità che secondo gli antichi greci presiedeva alla salute degli uomini, ed è un riconoscimento che Tecla e la Fraternita dei Laici intende attribuire a quegli esponenti nel mondo medico e scientifico che, con il loro operare, hanno offerto una testimonianza concreta di alta professionalità ed impegno sociale.

Un abbraccio di riconoscenza a chi ha donato il suo tempo e la sua professionalità agli altri - La gallery Arezzo 24

Tags: Fraternita dei Laici Tecla onlus Covid-19 premio Esculapio

Nicola Brandini

Nicola Brandini

Nasco nell'anno del crollo dell'URSS, cresco in Valdichiana, corro in giro, mi laureo prima ad Arezzo e poi a Bologna, vivo ad Arezzo, faccio il giornalista. Sono quello nella foto.