Il nuovo angiografo acquistato dalla Asl Tse

. Inserito in Sanità

L’azienda ha finanziato l'acquisto. Entrata in funzione  prevista alla fine dell'estate. Un nuovo strumento consentirà alla Asl Tse di garantire al meglio il servizio di angiografia.
Investimento di quasi 600mila euro solo per il macchinario al quale si aggiungono 250mila euro per i lavori di rifacimento dei locali danneggiati dall’incendio doloso dello scorso anno. Il servizio di angiografia non si è comunque interrotto grazie all’altra macchina operativa nella sede Utic. Asl Tse per consentire l’entrata in funzione del nuovo macchinario, ha deciso di finanziarne l'acquisto con risorse proprie. Tra poco inizieranno i lavori per i locali nella palazzina Calcit e l'entrata in funzione del nuovo angiografo è prevista per la fine dell'estate.
“Abbiamo scelto uno strumento che rappresenta il top di gamma – ricorda il Direttore del Dipartimento cardio toraco neuro vascolare, Leonardo Bolognese. Uno strumento che meglio risponde alle necessità operative della sala di interventistica cardiovascolare. Il software permette di rendere visibili i vasi senza la continua iniezione di mezzo di contrasto, tipica delle procedure interventistiche. Con questa soluzione è possibile ridurre la quantità del mezzo di contrasto somministrato, rendendo idonea l’esecuzione della procedura anche in caso di pazienti più critici”.

Tags: Asl Toscana sud est angiografo