Vaccini, in Toscana stop alle nuove vaccinazioni Pfizer per 4 giorni, solo richiami - Audio Giani

. Inserito in Sanità

"Vogliamo essere sicuri di poter somministrare il richiamo a tutti coloro che hanno già avuto la prima dose, trascorsi i 21 giorni necessari", ha dichiarato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, aggiungendo che "se non facciamo richiamo abbiamo sprecato dosi"

La Toscana da oggi si è vista costretta a sospendere le nuove vaccinazioni per 4 giorni (dal 18 al 21 gennaio compresi): le dosi Pfizer Biontech saranno usate solo per i richiami alle persone che hanno avuto la prima dose tra fine dicembre e inizio gennaio. I dati sulla vaccinazione covid in Toscana aggiornati a ieri alle 12 parlano di 68.070 dosi somministrate, 3.314 in più rispetto a sabato. La Toscana è la 8/a regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate. A causa della diminuzione delle consegne di nuovi vaccini da parte della Pfzier, la Toscana da oggi si è vista costretta a sospendere le nuove vaccinazioni per 4 giorni (dal 18 al 21 gennaio compresi): le dosi Pfizer Biontech saranno usate solo per i richiami alle persone che hanno avuto la prima dose tra fine dicembre e inizio gennaio, mentre le 5.300 dosi della ditta Moderna rimangono destinate, come già annunciato, agli operatori della sanità territoriale, a partire dai medici e dagli infermieri e i servizi di emergenza-urgenza. "Pfizer si prepara ad adeguare le proprie catene produttive – ha detto il governatore Eugenio Giani - da parte nostra, quindi, la sospensione per quattro giorni della vaccinazione, per garantire il richiamo a quanti hanno avuto la prima dose".

Cover

Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana

Caricato Lunedì 18 Gennaio 2021 in Sanità | 232 visualizzazioni

Tags: Eugenio Giani Vaccini Coronavirus