Rsa Bucine, riparte il contagio da Coronavirus: ospite ricoverato al San Donato

. Inserito in Sanità

Nella Rsa Fabbri Bicoli di Bucine, per un gruppo di ospiti del piano zero, scatta la quarantena. Niente riapertura alle visite parentali. L'anziano trovato positivo è ricoverato all'ospedale San Donato di Arezzo.

È stata una delle residenze toscane più colpite dal contagio, con ben 12 vittime nei giorni peggiori su 83 ospiti, tanto che l'Azienda Unità sanitaria Locale Toscana Sud Est era subentrata nella gestione. Il personale Asl, infermieri e oss, era entrato a Bucine alla fine di marzo e a Montevarchi tra il 17 e il 18 aprile. Una dozzina di addetti per ciascuna Rsa. Quelli di Bucine avevano lasciato la Rsa domenica 14 giugno, tenuto conto che al piano zero non c'erano più ospiti positivi ed era quindi venuta meno la ragione dell’intervento dell’Azienda presso la struttura. Analogo ragionamento per Montevarchi, dove tutti gli ospiti sono stati dichiarati guariti. Nel frattempo, a seguito di alcuni esposti, il 26 maggio, su disposizione del procuratore capo ad interim Luigi Bocciolini, che indaga sulle morti nelle Rsa insieme al pm Roberto Rossi, carabinieri del Nas si erano presentati nella sede del Comune di Bucine e presso la RSA per acquisire documenti relativi alla gestione dell'emergenza. Quando la situazione nella Rsa Fabbri Bicoli sembrava essere tornata sotto controllo, la doccia fredda, comunicata direttamente dal Sindaco del centro valdarnese Nicola Benini sulla pagina social del Comune:

"Lunedì 29 giugno ci sono stati comunicati i risultati dei tamponi di fine quarantena fatti all'ultimo gruppo di degenti guariti 15 giorni fa. Purtroppo per uno di loro il tampone è risultato positivo ed è stato quindi subito trasferito all'ospedale di Arezzo.
Questo risultato costringe tutto il gruppo attualmente ospitato al piano 0 ad effettuare un ulteriore periodo di quarantena, durante il quale sarà osservata la massima cautela per degenti e operatori. Ci dispiace che questo comporti un piccolo ritardo sulla riapertura delle visite dei parenti per tutta la struttura, ma non possiamo permetterci di correre rischi".

Sui casi di coronavirus nella Rsa di Bucine, così come su quella di Montevarchi, rimane in piedi l'inchiesta.

Tags: Rsa Bucine Coronavirus