Emergenza coronavirus, la Misericordia di Arezzo ringrazia per le donazioni ricevute

. Inserito in Sanità

La Misericordia di Arezzo intende porgere un ringraziamento di cuore a tutte quelle realtà - di singoli, gruppi o aziende - che ultimamente le hanno rivolto donazioni di materiali utili per il contrasto al COVID-19.

"Ogni giorno s'è aggiunto qualcuno, la cosa va avanti dall'inizio di questa crisi e ci riempie il cuore di orgoglio, stima e tanta gratitudine. Sono infatti già molte le realtà di vario genere che ci hanno fatto oggetto di regali in materiali d'ogni tipo, preziosi come l'aria che si respira nel nostro quotidiano impegno contro l'epidemia di COVID-19.

Dietro le sigle tecniche molto in voga in questi giorni di emergenza COVID-19, come 'DPI, Dispositivi di protezione individuale' - perché è soprattutto di questa tipologia di equipaggiamenti che stiamo parlando -, non sempre si rammenta che ci sono proprio le persone impegnate nei soccorsi e che la loro protezione diventa automaticamente anche la protezione dei colleghi e dei pazienti stessi. È inoltre utile ricordare che si tratta quasi sempre di equipaggiamenti ad alto consumo, di cui servono molti esemplari, in quanto o monouso o, se igienizzabili e riutilizzabili, soggetti comunque a elevata usura.

Vogliamo ringraziare perciò tutte queste realtà elencandole pubblicamente qui di seguito (un elenco certo parziale, su cui torneremo ancora), anche per la sensibilità che hanno dimostrato nell'aver intuito quali fossero le nostre maggiori necessità in questo periodo:

- Eco-tech finish - Finiture galvaniche e cataforesi, zona industriale San Zeno strada C27, per un notevole quantitativo di tute integrali bianche da bio-sicurezza destinate ai nostri volontari soccorritori;

- Ferramenta Arezzo 3, di Luca Neri, in via Vittorio Veneto ad Arezzo, per un cospicuo quantitativo di maschere e occhiali di protezione anti-contagio, igienizzabili e riutilizzabili, sempre per i nostri operatori;

- Gruppo Fratres Arezzo - donatori sangue, per acquisto di un ozonizzatore (apparecchio igienizzante a ozono), prezioso per la sanificazione rapida di tutti i nostri mezzi ambulanza e di alcuni ambienti interni alla nostra sede adibiti alla disinfezione dei materiali riutilizzabili;

- società Il residence S.r.l. - residenza anziani non autosufficienti, a San Giustino Valdarno, per un ingente quantitativo di gel disinfettante per mani e superfici;

- Azienda Agricola Moretti Dante, di Pieve al Toppo - per l'acquisto di due termoscanner (termometri a infrarossi per rilevare istantaneamente la temperatura corporea sulla fronte);

- associazione 5TerreAcademy, di Leonardo D'Imporzano (La Spezia), per due maschere da sub gran-facciale Decathlon modificate per assistenza respiratoria, consegnate in prova alla Rianimazione del San Donato (per eventuale supporto alla terapia sub-intensiva in pazienti COVID).

- Toscana Flowers, di Giuseppina Mastrocola, via Gramsci 28 a Camucia, per il gran quantitativo di spray igienizzante per mascherine e di gel disinfettante per le mani.

A ciascuno di costoro va il nostro più sentito: 'Che Iddio te ne renda merito!'".

Tags: solidarietà Misericordia di Arezzo Coronavirus donazione