Coronavirus, vittima anziano di Sestino. Quarto caso a Sansepolcro. Sanificazione Agenzia delle Entrate di Arezzo

. Inserito in Sanità

Dopo il 91 enne di Badia Tedalda e l'uomo di 89 anni di Piancastagnaio (Si) ricoverato al San Donato, il coronavirus miete un'altra vittima in terra aretina: è un uomo di 78 anni di Sestino. Sansepolcro, il quarto caso. Terranuova: altri 2 nella Casa della Salute

L'anziano di 78 anni di Sestino, esattamente di Ponte Presale, a due passi da Badia Tedalda, era ricoverato nel reparto malattie infettive dell'ospedale San Donato di Arezzo. Questo caso è probabilmente legato al ceppo infettivo che si sta registrando nell'alta Valtiberina, al confine con l'Emilia Romagna, che aveva portato al primo decesso, quello dell'uomo di 91 anni di Badia Tedalda.

"Nelle ultime ore è stato notificato ufficialmente un nuovo caso di Coronavirus a Sansepolcro. Si tratta di una donna di 86 anni. Anche a lei auguriamo una pronta guarigione. Questa notizia ci deve spingere a rafforzare ulteriormente i nostri comportamenti e a rispettare le regole igieniche previste dal decreto ministeriale", 

ha annunciato intanto il sindaco della cittadina della Valtiberina Mauro Cornioli. Si tratta del quarto caso registrato a Sansepolcro.

Dal Valdarno: altri due contagiati tra il personale sanitario della Casa della Salute di Terranuova Bracciolini. La conta sale così a quattro.

Anche l'Agenzia delle Entrate di via Petrarca ad Arezzo non sfugge al contagio: c’è un positivo e negli uffici è in corso da oggi la sanificazione dei tre piani, come comunicato via mail ai circa 100 dipendenti, mentre è in corso l'indagine per risalire alla catena di contatti stretti della persona contagiata. Per loro, ipotesi quarantena.

Tags: Sansepolcro Terranuova Bracciolini Valtiberina Agenzia delle Entrate Coronavirus