Studio sui vaccini, Rossolini: "Funzionano". Bezzini: "Copertura per over 80 entro primavera" Audio

. Inserito in Regione Toscana

E' stato elaborato uno studio di verifica su quanto sia cresciuto il livello di immunità in Toscana e risulta stia diventato significativo. E il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani lancia un appello al Governo: "Comprarne più possibile"

Firenze: ricerca su vaccinazioni, aumentato livello di immunità - "E' stato elaborato uno studio di verifica su quanto sia cresciuto il livello di immunità e risulta stia diventato significativo, quindi il messaggio è chiaro: i vaccini funzionano". Sono le parole del presidente della Regione Eugenio Giani commentando i primissimi risultati dell'indagine sugli anticorpi prodotti dai vaccini sui soggetti già vaccinati. La Soc (struttura organizzativa) patologia clinica e immuno-allergologia del presidio ospedaliero di San Giovanni di Dio di Firenze, in collaborazione con il Servizio di medicina preventiva e la Soc di allergologia e immunologia clinica dello stesso presidio, sta valutando le risposte e le quantità di anticorpi neutralizzanti anti Spike-Rbd che si sono formati in conseguenza alla vaccinazione eseguita a partire dai primi giorni di gennaio. "Abbiamo già somministrato 240mila vaccini tra prime e seconde dosi", ha ricordato l'assessore regionale alla sanità Simone Bezzini. I dati sono stati illustrati da Gian Maria Rossolini, direttore del dipartimento di microbiologia dell’ospedale fiorentino di Careggi. 

Cover

Gian Maria Rossolini, direttore del dipartimento di microbiologia dell’ospedale fiorentino di Careggi

Caricato Martedì 23 Febbraio 2021 in Regione Toscana | 115 visualizzazioni

Vaccinazioni over80, Bezzini: “Copertura entro primavera” - “Vaccinare tutti gli ultraottantenni toscani entro la primavera. Questo è il nostro obiettivo. Stiamo realizzando un sistema in cui l’anziano deve essere preso in carico nel modo più completo e dove nessuno deve rimanere indietro nello spirito del protocollo ’a casa in buona compagnia’. Partiremo ad ampio raggio. Inizieremo questa settimana con i sei vaccini ad ora disponibili, per i circa 1500 medici che hanno inviato l’ordine. Queste quantità sono destinate ad aumentare, appena terminata la distribuzione delle seconde dosi per il personale sanitario e con gli incrementi della fornitura dei vaccini Pfizer, che saranno noti già da martedì prossimo. Nel complesso, finora, la Toscana è tra le regioni italiane di grandi dimensioni quella in cui è stata somministrata la maggior quantità di vaccini, in proporzione alle forniture, mediamente il 10 per cento superiore al livello nazionale”. Lo ha affermato l’assessore regionale al Diritto alla salute, Simone Bezzini, nel corso dell’incontro con i rappresentanti dei tre maggiori sindacati dei pensionati: Mario Catalini della Uilp Uil, Alessio Gramolati e Marisa Grilli della Spi Cgil, Stefano Nuti e Carlo Marsili della Fnp Cisl. “In queste ore il nostro impegno è orientato a costruire un efficace modello di preparazione e distribuzione ai medici di famiglia delle soluzioni vaccinali”, ha continuato l’assessore Bezzini. “Il sistema ha l’obiettivo di arrivare a tutti i medici nel modo più efficace e veloce. Stiamo partendo con il vaccino Pfizer per gli ambulatori mentre la prossima settimana definiremo il modello organizzativo per la vaccinazione a domicilio con l’uso di Moderna”.

Vaccini, Giani: “Appello al Governo, comprarne il più possibile” - "I medici di base li ringrazio, hanno aderito oltre il 90%, più di 2200. Il problema è che dobbiamo dare loro i vaccini. L'appello al Governo è proprio questo". Lo ha detto il presidente della Toscana, Eugenio Giani, a margine di un evento a Firenze commentando l'alta adesione dei medici di famiglia alla campagna vaccinale per gli over 80. "L'ho detto anche ieri nella riunione dei presidenti delle Regioni - ha aggiunto Giani - è necessario che il salto di qualità nel passaggio al nuovo governo, nell'autorevolezza che rappresenta il presidente Draghi, è proprio quella di rapportarsi in Europa e con le imprese che producono i vaccini, perché con forza ci vengano dati". 

Cover

Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana

Caricato Martedì 23 Febbraio 2021 in Regione Toscana | 115 visualizzazioni

Tags: Vaccino Coronavirus