Caso Coingas, D'Ettore: "Noi sempre garantisti, ma a differenza di altri sappiamo leggere le carte ed anche sillabare"

. Inserito in Politica

Le dichiarazioni dell'On. Maurizio D'Ettore (FI) ad Arezzo 24 dopo la richiesta di dimissioni al Sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli e all'assessore Alberto Merelli avanzata dal Pd e Arezzo In Comune.

Onorevole D'Ettore, il Pd e Arezzo In Comune hanno chiesto al sindaco di Arezzo Ghinelli e all'assessore Merelli un passo indietro. Qual'è la sua posizione in merito?

"La richiesta delle minoranze appare risibile. E le spiego perchè. Intanto vorrei premettere che abbiamo massima fiducia nel lavoro della magistratura, ma non voglio entrare nel merito della vicenda, almeno finchè non avremo contezza dei contorni esatti di quanto accaduto e dei vari livelli di coinvolgimento."

Quindi?

"Mi limito ad evidenziare questo fastidioso "doppiopesismo".

Cioè?

"Potrei ricordare ai signori del Pd aretino alcuni aspetti della vicenda Banca Etruria, oppure i casi clamorosi e recenti del sindaco e di un assessore Pd di Reggio Calabria: il sindaco rinviato a giudizio, non si e' ancora dimesso, ed un ex assessore é già stato tuttavia condannato. Oppure ancora il sindaco di Milano Sala, seppur in una vicenda del tutto singolare, condannato, ma ancora al suo posto. Quindi quelli del Pd, prima di chiedere le dimissioni, dovrebbero pensare a cosa accade in casa loro".

Fiducia in Ghinelli e Merelli?

"Immutata, sapranno chiarire le proprie posizioni, noi di Forza Italia siamo garantisti, ma sappiamo leggere le carte ed anche sillabare".

Tags: Maurizio D'Ettore Coingas