Boldrini: "Interrogazione al ministro Nordio per sbloccare i lavori del carcere di Arezzo"

. Inserito in Politica

L'onorevole Laura Boldrini, presidente del comitato permanente della Camera sui diritti umani nel mondo, è intervenuta dichiarando di aver presentato un'interrogazione al ministro Nordio in merito ai lavori di ristrutturazione in corso da oltre 14 anni al carcere di Arezzo. Boldrini aveva visitato il carcere di Arezzo il 16 febbraio scorso.

"Come avevo annunciato subito dopo la visita al carcere di Arezzo, ho presentato una interrogazione al ministro Nordio per sapere se e cosa intenda fare per concludere i lavori di ristrutturazione in corso da oltre 14 anni e che interessano una porzione importante della struttura carceraria al momento inutilizzabile. Si tratta di un'ala del palazzo che potrebbe ospitare 80 detenuti su un totale 120, limitando l'attuale capienza a sole 40 persone. Inoltre l'impossibilità di utilizzare quegli spazi limita pesantemente la possibilità di svolgere attività e garantire i servizi indispensabili ai detenuti. In questo modo si sminuiscono gli sforzi della dirigenza, del personale e delle tante volontarie e volontari che operano instancabilmente nella struttura.
In un momento in cui nel nostro paese l'emergenza sovraffollamento nelle carceri ha assunto proporzioni importanti e sono arrivati a 20 i suicidi di detenuti dall'inizio dell'anno, invece di andare a caccia di caserme dismesse o di pensare di costruire nuove carceri, ristrutturare in tempi celeri le strutture che già esistono sarebbe la scelta giusta per dare risposte e fronteggiare il problema". Lo dichiara Laura Boldrini deputata PD e Presidente del Comitato permanente della Camera sui diritti umani nel Mondo.

Tags: carcere di arezzo Laura Boldrini