Arezzo, da palazzina ex comando a nuovo centro per l’impiego

. Inserito in Politica

Presentata dall’assessore Alessandro Casi la delibera per l’approvazione del progetto definitivo della nuova sede del Centro per l’impiego regionale che sorgerà dov’è adesso la palazzina comando alla ex caserma Cadorna: un nuovo immobile di tre piani e 1.900 metri quadrati.

“Abbiamo approvato – ha sottolineato l’assessore Alessandro Casi – un progetto di particolare rilievo sia edilizio che di riqualificazione urbana che prevede la ricostruzione, a seguito della demolizione dell’edificio esistente, di un nuovo stabile, inserito armoniosamente nell’architettura attuale della piazza. Abbiamo deciso di procedere con la preventiva demolizione perché a seguito dei controlli eseguiti dai tecnici incaricati sono emerse numerose criticità strutturali. Con l’intervento in oggetto riusciremo a dare alla città un edificio nuovo, efficiente, anche in termini di risparmio energetico, funzionale e al passo con i tempi. È la prima risposta in termini di decoro e sicurezza”.

L’assessore Francesca Lucherini: “contestualmente al progetto, sarà avviata la pratica di variante urbanistica al nuovo Piano Operativo. Per poter procedere a una demolizione e ricostruzione, infatti, occorre espletare tale iter perché attualmente la palazzina è inserita in un piano attuativo del centro storico in cui sono previste solo opere di ristrutturazione. La stessa non è inoltre soggetta, a differenza di altri edifici della piazza, ad alcun vincolo della Soprintendenza come ha rilevato una recente verifica da cui è emerso lo svincolo effettuato fin dal 2009. Il progetto è stato seguito personalmente da noi assessori insieme agli uffici Opere Strategiche-Manutenzione e Urbanistica in una costante collaborazione. Parliamo di un immobile moderno, con richiami al contesto e che darà una permeabilità pedonale tra piazza Amintore Fanfani e piazza del Popolo”.

 

Tags: Cadorna Alessandro Casi Francesca Lucherini