Nuove Acque, Ruscelli e Menchetti: "Proroga per senso di responsabilità"

. Inserito in Politica

La proroga fino a ottobre del cda di Nuove Acque viene definita dal PD aretino “un segno del senso di responsabilità del centro sinistra, ma adesso il centro destra deve chiarire la sua visione sul futuro di questa e delle altre aziende pubbliche”. 

Dichiarazione del Segretario provinciale Pd, Francesco Ruscelli e di Ginetta Menchetti responsabile enti locali Pd provinciale:

"Il centro destra non è stato in grado di indicare una direzione unitaria che garantisse continuità alla buona gestione che in questi anni ha avuto Nuove Acque. Tutto questo in un momento socialmente ed economicamente delicatissimo a causa degli effetti della crisi internazionale che si sta ripercuotendo su cittadini, famiglie, imprese. Questa crisi richiede una gestione qualificata e autorevole delle società pubbliche per rispondere alle necessità e alle difficoltà del territorio.
La proroga del Presidente e del Consiglio di Nuove Acque è stata garantita dal senso di responsabilità dei sindaci del centro sinistra ed è stata condivisa e resa possibile dagli apprezzamenti trasversali all'attuale organo di amministrazione della società idrica guidata da Paolo Nannini.
Apprezzamenti che hanno motivazioni precise e che sono state confermate dall’approvazione all’unanimità del bilancio con la distribuzione di 2 milioni di dividendi ai Comuni che li potranno potranno utilizzare per le necessità della collettività e del territorio da loro amministrato.  
Adesso bisogna pensare al futuro. La stabilità e l’autorevolezza del governo della società per i prossimi mesi sono fondamentali per la definizione di progetti e opere legati al Pnrr. Si deve lavorare al Piano degli Interventi nell'ambito del procedimento di predisposizione del Piano Economico e Finanziario, devono essere realizzati gli investimenti previsti. Vi è, inoltre, la necessità di consolidare un'azienda strategica per il territorio affinché possa svolgere un ruolo importante nel dibattito regionale in corso sui servizi.
Purtroppo, nonostante queste opportunità e necessità, il centro destra sembra, invece, concentrato soltanto sulla suddivisione degli incarichi pubblici per rispondere ad esigenze di assetti di potere interni e appare incapace di produrre una visione strategica del ruolo delle aziende dei servizi pubblici nel nostro territorio".

Tags: Partito Democratico Nuove Acque