Bonus economico, non solo rintocchi delle campane

. Inserito in Politica

"E' giusto festeggiare una nuova vita ed è una bella cosa suonare, come avviene nel nostro comune, la campana civica per ricordare una nascita". E' l'incipit di una nota del Pd unione comunale di Castiglion Fiorentino.

"L’iniziativa, pur non essendo originale, ormai in tantissimi comuni dal nord al sud, si celebra ogni nuova nascita con il suono delle campane, ha tuttavia un grande valore simbolico. Per questo siamo contenti che Castiglioni sia stato indicato come esempio positivo nei canali Rai. Finita la parte promozionale, rimangono però i problemi. Perché il suono del campanone è affascinante, ma alla fine non costa nulla. Le famiglie invece, quando nasce un figlio vedono (e non dovrebbe essere così) aumentare le difficoltà. Per questo, accanto ai rintocchi, sarebbe necessario prevedere, come in passato hanno fatto le amministrazioni di centrosinistra, un contributo per ogni nuovo nato. Un aiuto vero per le famiglie, che segni in maniera tangibile e non solo a parole l’interessamento della comunità verso i neonati. Un aiuto che le amministrazioni di centrosinistra avevano concretizzato in un bonus economico e in tutta una serie di servizi. Oggi il bonus è sparito e al suo posto si suonano le campane, non è un grande passo avanti. Così come non è un passo avanti che i servizi sociali, nonostante l’impegno degli uffici, siano lasciati a se stessi, senza una politica mirata verso le fasce più deboli: anziani e bambini prima di tutto. Per amministrare un comune non basta andare in Tv, ci vogliono idee, progetti ed atti amministrativi, tutte cose che mancano all'amministrazione comunale".

Tags: Castiglion Fiorentino Partito Democratico campane