Verso una Multiservizi Toscana, Bardelli: "C'è poca trasparenza"

. Inserito in Politica

La dura nota del consigliere comunale Roberto Bardelli sulla Multiservizi Toscana promossa dai comuni di Firenze, Prato e Empoli che dovrebbe coinvolgere tutti i comuni della regione.

I tre sindaci di Firenze, Prato e Empoli, con l’avallo del governatore Giani, cercano di creare una Multiservizi tutta toscana ma si muovono in modo poco trasparente. D’altronde, quando di mezzo c’è il Pd regionale, le belle parole, i buoni propositi e gli splendidi voli pindarici si sprecano: insieme si risparmia, tutta la gestione sarà pubblica, avremo efficienza e servizi migliori. Occorre diffidare perché il risvolto della medaglia è presto servito. Sanità e rifiuti sono sempre lì a ricordarcelo. Il risvolto della medaglia si chiama: ‘carrozzone’. E anche per questa Multiservizi il procedimento viene riproposto: inizio poco appariscente, da dietro le quinte, progressiva delega di potere a sindaci ‘amici’, che potranno vantare quote maggioritarie nelle future società, imponendo le decisioni. Se riusciranno, acqua, gas, rifiuti, servizi pubblici che ‘fatturano’ milioni di euro, saranno controllati. Insomma, il Pd vorrà fare, come da migliore tradizione, la parte del leone. A scapito delle vere vittime: i cittadini. Come sempre.

Tags: Roberto Bardelli Multiservizi