Ospedale di Bibbiena, il piano di interventi di edilizia sanitaria

. Inserito in Politica

Ristrutturazione dell’ala del vecchio ospedale per la realizzazione delle cure intermedie e della Casa della salute.

“Sono molto soddisfatto dell’approvazione da parte della Regione e su segnalazione della Asl Toscana Sud Est del piano dei fabbisogni nel quale ci sono due importanti interventi che riguarderanno il nostro ospedale per chiedere finanziamenti al PNRN per 6 milioni e mezzo circa. Si tratta della realizzazione, nell’ala del vecchio plesso, delle cure intermedie e della casa salute”. Con queste parole il primo cittadino di Bibbiena Filippo Vagnoli esprime soddisfazione e ringrazia la Regione per il nuovo piano dei fabbisogni per interventi di edilizia sanitaria 

Gli interventi riguardano la ristrutturazione dell’ala del vecchio ospedale per la realizzazione delle cure intermedie e della Casa della salute.

A questo proposito Vagnoli commenta: “I suddetti progetti sono stati più volte caldeggiati da Bibbiena e dalla stessa articolazione zonale dei sindaci. Le nostre richieste sono state favorevolmente accolte e questo ci sostiene nei nostri sforzi quotidiani a favore della buona sanità dei territori che amministriamo. Quindi grazie alla Regione e al Direttore generale. Sarebbe importante che tutto questo venisse realizzato al più presto per offrire ai nostri anziani in modo particolare, l’opportunità di avere delle dimissioni protette dopo il ricovero”.

Il Sindaco entra anche nel merito di una dei problemi più sentiti in questo momento ovvero la mancanza di personale: “Nonostante i nuovi arrivi, mancano ancora medici per alcuni reparti e quello che ci preoccupa di più sono i prossimi pensionamenti per medicina generale. Confidiamo in un’attenzione particolare su questi aspetti da parte di Regione e Asl per non incorrere in un vuoto di servizi che potrebbero pesare negativamente sulla popolazione residente”. 

Tags: Bibbiena Casentino Sanità Filippo Vagnoli

Rossana Farini

Rossana Farini

Dal Casentino con stupore... o almeno ci provo.
Giornalista pubblicista da oltre vent'anni, insegnante di "Philosophy for children and for community", copywriter e una passione bruciante per la lettura e le storie delle persone.