A 5 anni dal ballottaggio Cornioli si dice “orgoglioso di essere al servizio della città”

. Inserito in Politica

Riflessione del sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli nel ricordare la giornata del 19 giugno 2016

SANSEPOLCRO – “Era il 19 giugno 2016 quando il ballottaggio dava il via al mio percorso da sindaco della città di Sansepolcro. Un cammino lungo oltre 5 anni: bello ed entusiasmante, portato avanti con passione e determinazione, con tanti momenti di soddisfazione ma anche impegnativi. Sono sotto gli occhi di tutti i mesi di preoccupazione per la pandemia. È la storia di tutti i sindaci.

In questa occasione, ricordando la gioia di quel 19 giugno, ringrazio la coalizione che mi sostiene, i consiglieri comunali e gli assessori per il tempo e le energie che stanno dedicando alla nostra amata Sansepolcro.

Molte cose sono state fatte; altre sono in fase di conclusione; alcune non riusciremo a farle, come succede in tutti i percorsi. Se non ci fosse stata la pandemia, questi sarebbero giorni di elezioni. Per questo, l’augurio che faccio è che a Sansepolcro ci siano sempre persone che vorranno impegnarsi con senso civico e responsabilità nella guida della città. Persone mosse da passione, generosità e che con competenza amministrino il bene comune. Questo è ciò che mi sento di dire in questa giornata di riflessione.

Profondo è l’orgoglio di essere il sindaco di Sansepolcro e di aver fatto questa scelta di vita cha mi ha portato ad un impegno continuo e totalizzante”.

Tags: Sansepolcro Mauro Cornioli