Guardia medica, i sindaci del Casentino a Giani: "I nostri territori hanno bisogno di essere coperti in modo continuativo"

. Inserito in Politica

I sindaci del Casentino uniti per chiedere a Giani di tornare sui propri passi per la questione della guardia medica

Il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha infatti emanato un'ordinanza - con la precisione la 107, comma 2 – nella quale viene predisposto per i medici di continuità assistenziale (guardia medica) di svolgere il proprio servizio dalle 8 alle 24 e sospenderlo dalle 24 alle 8 sostituendolo, nelle ore scoperte, con il cosiddetto Hub-spoke.

I sindaci della vallata, supportati anche dai consiglieri Vincenzo Ceccarelli ed Enrico Sostegni che hanno già inoltrato una formale richiesta al Presidente, hanno inviato una lettera urgente nella quale viene richiesto il ripristino dell'h24 per quanto riguarda la guardia medica.

I sindaci chiedono al Presidente di rivedere queste disposizioni che rischiano di mettere in estrema difficoltà la popolazione casentinese soprattutto considerando il momento che stiamo attraversando.

I sindaci sostengono che:

"I nostri territori, caratterizzati da località sparse e molto distanti dal fondovalle dove è collocato il nosocomio di vallata, hanno bisogno di essere coperti dalla guardia medica in modo continuativo. La gente che abita in montagna, molti dei quali anziani, ha bisogno di sentirsi sicura. E in questo momento le istituzioni più alte devono sostenere i grandi sforzi che stanno facendo le piccole amministrazioni nell'ambito dell'assistenza".

Tags: Regione Toscana Eugenio Giani Casentino Vincenzo Ceccarelli guardia medica

Rossana Farini

Rossana Farini

Dal Casentino con stupore... o almeno ci provo.
Giornalista pubblicista da oltre vent'anni, insegnante di "Philophy for children and for community", copywriter e una passione bruciante per la lettura e le storie delle persone.