Con Kira altri due cani in quarantena, Ghinelli: "Ho chiesto di non rinnovare ordinanza" Ar24Tv

. Inserito in Politica

Alessandro Ghinelli: "Sono tre gli animali al canile presi dall'accalappiacani dopo i fuochi di San Donato, ho chiesto al Ministero della Salute di non rinnovare l'ordinanza anti lyssavirus il 27 agosto e di poter far completare la loro quarantena a casa. Aspetto risposte"

La padrona, Orietta, aveva lanciato un appello via social, suscitando grande mobilitazione pubblica passata anche da iniziative creative, come quella di Daniela Sacchetti, autrice di una lettera aperta immaginaria da parte di Kira in quarantena nel canile di via della Cella ad Arezzo. "Kira - ha spiegato il Sindaco Ghinelli - è stata portata al canile dove è regolarmente accudita in maniera professionale. Quindi non c'è da temere né per la sua salute né per il suo stato generale. Certo che la famiglia la vorrebbe riavere a casa. Ho parlato con il direttore di Area Vasta del Servizio Veterinario dell'Azienda (sanitaria locale ndr). Lui non aveva novità dal Ministero della Salute, che guida tutta la procedura di verifica del tema rabbia nella nostra città. L'intenzione che ho manifestato all'Azienda è quella di non rinnovare l'ordinanza il 27 agosto, però ho bisogno che il Ministero mi approvi questa indicazione. Quindi non l'ho ancora firmata, ma ho scritto una lettera all'Azienda e al Ministero per chiedere autorizzazione a non rinnovare l'ordinanza e inoltre, per quei cani che sono stati smarriti da famiglie e sono 'chippati', ufficialmente iscritti all'Anagrafe Canina, chiedere se è possibile far loro scontare il periodo di quarantena a casa piuttosto che al canile. È un tema aperto".

Nella foto: Kira e la sua padrona

Tags: Alessandro Ghinelli Lyssavirus Kira