Francesco Macrì si chiama fuori: "Grazie a tutti, ma non mi candido alle regionali. Vi spiego perché"

. Inserito in Speciale Elezioni Regionali 2020

"Mi dispiace. Mi dispiace veramente non poter accogliere l'invito che mi è stato fatto di candidarmi alle regionali per il mio partito, Fratelli d'Italia". È l'incipit di un post di Francesco Macrì che declina l'invito rivoltogli alcuni giorni fa per iscritto da FdI

Alcuni giorni di riflessione, poi la decisione maturata: Francesco Macrì si chiama fuori dalla tornata elettorale delle regionali. Scrive infatti  Macrì:

"Mi dispiace. Mi dispiace veramente non poter accogliere l'invito che mi è stato fatto di candidarmi alle regionali per il mio partito, Fratelli d'Italia. La lettera di chi condivide con me ideali e politica mi ha emozionato, ricordandomi che i legami tra le persone sono il fondamento dell'azione politica. Mi dispiace non poter accogliere l'invito perché, oggi, il mio dovere è altro; continuare l'esperienza in Estra, difenderla da chi vuole indebolirla, garantire a questa grande azienda le condizioni per raggiungere i traguardi che merita, concretizzare i progetti per l'intero sistema dei servizi pubblici e d’interesse pubblico che anche io ho contribuito a elaborare. Voglio poi essere nelle migliori condizioni per difendermi dalle accuse che mi sono state contestate. La mia coscienza è tranquilla e questa è la condizione per continuare a dare a Estra il massimo delle mie capacità per raggiungere gli obiettivi condivisi insieme.
Anche per Arezzo e il suo territorio.
In alto i cuori!"

Ecco la lettera di richiesta di candidatura dello scorso 24 luglio, con in calce i numerosi firmatari:

A Francesco Macrì, componente della direzione nazionale di Fratelli d'Italia.

"Caro Francesco.
Noi siamo abituati ai momenti difficili.
La nostra storia politica ne è piena.
Per te questo e’ un momento non solo difficile, ma anche doloroso.
Conosciamo bene il tuo modo di fare politica e il tuo modo di essere, sappiamo del tuo senso delle istituzioni.
Hai ottenuto una serie di grandi risultati nella conduzione di Estra, dove hai dimostrato doti e capacità manageriali non comuni e che tutti ti riconoscono.
Affrontare quanto ti sta accadendo in questi mesi è certamente la prova più delicata che tu abbia mai affrontato e lo è perché, chi ti conosce, chi ti è vicino , immagina il tuo stupore, la tua rabbia ed il desiderio fortissimo che la verità emerga subito e netta.
Purtroppo i tempi non saranno brevi e noi non vogliamo fare a meno del tuo contributo che giudichiamo essenziale per il partito e per quei cittadini che sempre di più si riconoscono in Fratelli D’Italia.
Comprendiamo che l'atteggiamento naturale sarebbe quello del silenzio e dell'attesa, ma sappiamo anche che silenzio ed attesa passiva non fanno parte né del tuo carattere né della tua storia politica.
Ti chiediamo quindi, un sacrificio che però è anche un'opportunità per non stare in silenzio in un angolo ad attendere gli eventi.
Ti chiediamo di candidarti alla guida della lista di Fratelli D'Italia alle elezioni regionali toscane.
Il nostro partito e’ in crescita e nelle prossime settimane avrà bisogno, in questo territorio, di una guida autorevole e riconosciuta, che possa portare un candidato della destra aretina in Consiglio Regionale.
Siamo convinti che questa opportunità potrà essere colta maggiormente con te come capolista.
Il sacrificio che ti chiediamo e’ quello di sospendere temporaneamente le tue funzioni esecutive in Estra, durante il periodo della campagna elettorale, nei modi che le regole e le norme aziendali lo consentono.
Una sospensione per rendere te libero di svolgere pienamente e fino in fondo un ruolo politico in favore del nostro partito e del nostro territorio.
È una richiesta difficile quella che ti facciamo ed è quindi chiaro che rispetteremo qualsiasi tua scelta.
Abbiamo sempre contato su di te, lo facciamo oggi e lo faremo sicuramente in futuro.
Con Affetto".

Presidente provinciale
Lucacci Francesco

Membri dell'Assemblea Nazionale espressi dalla Provincia di Arezzo
Dini Federico
Piccoletti Daniele
Cipolli Claudio
I componenti del direttivo provinciale di Arezzo:
Lucacci Francesco (Presidente Provinciale)

Dini Federico (responsabile di Vallata: Casentino + membro Ass. Naz.)

Carini Nicola (responsabile di Vallata: Val di Chiana e cons prov)

Allegrucci Lorenzo (responsabile di Vallata: Valdarno)

Rinaldi Antonio (responsabile di Vallata: Valtiberina)

Latorraca Mirko (Presidente del Circolo di Arezzo e Coordinatore comunale di Arezzo)

Banchetti Julien (Vice Presidente del Circolo di Arezzo e Vice Coordinatore comunale di Arezzo)

Leoni Maurizio Piero (Resp. Organizzazione)

Piccoletti Daniele (membro Ass. Naz)

Cipolli Claudio (membro Ass. Naz)

Carlettini Giovanna (capogruppo in comune di Arezzo di F.d.I.)

Palazzi Marco Presidente Provinciale di Arezzo di Gioventù Nazionale

Presidenti dei circolo di:
1) Arezzo/Capolona/Subbiano, Latorraca Mirko
2) Cortona, Cipolli Claudio
3) Valdarno (Resto Valdarno), Ciancio Paratore Denise
4) Laterina Pergine/Bucine/Castiglion Fibocchi, Ricci Alberto
5) Castiglion Fiorentino, Ghezzi Sonia
6) Foiano della Chiana/Lucignano, Menchetti Luciano
7) Marciano della Chiana/Monte San Savino/Civitella in val di Chiana, Ferretti Luigi
8) Alto Casentino (Montemignaio/Poppi/Castel san Niccolò), Caruso Alfredo
9) Bibbiena (resto Casentino), Dini Federico
10) Valtiberina, Rinaldi Antonio
11) Pratovecchio-Stia, Gallai Marco

I responsabili dei DIPARTIMENTI e LABORATORI F.d.I. AREZZO PROVINCIALI E REGIONALI TOSCANA, indicati da Arezzo

Palazzini Francesco responsabile provinciale dipartimento Legalità, Sicurezza e Immigrazione

Caleri Federico responsabile provinciale e regionale dipartimento Emergenze e Prevenzione Grandi Rischi

Severi Roberto responsabile provinciale e regionale dipartimento Territorio e Paesaggio

Lucacci Ezio responsabile provinciale e regionale dipartimento Sanità

Senesi Michela responsabile provinciale e regionale dipartimento Scuola

Dini Federico Dini responsabile provinciale e regionale dipartimento Coordinamento delle Autonomie Locali

Avv. Billi Filippo, responsabile provinciale dipartimento professioni

Cipolli Claudio responsabile provinciale dipartimento Consulta del dialogo Interreligioso

Gallai Marco responsabile provinciale dipartimento Imprese e Mondi Produttivi con delega all'industria.

Ferretti Luigi responsabile provinciale dipartimenti Sport e Turismo

Gori Enzo, responsabile provinciale dipartimento Giustizia

Ricci Alberto responsabile provinciale dipartimento Agricoltura

Rossi Mauro responsabile provinciale dipartimento imprese e Mondi Produttivi con delega all'artigianato

Ghezzi Sonia responsabile provinciale dipartimento Infrastrutture e trasporti

Leoni Maurizio Piero responsabile provinciale dipartimento Organizzazione

Tamarindi Dario responsabile provinciale dipartimento "Rapporti con il Commercio"

Avv. Parreschi Gianluca responsabile provinciale e regionale Dipartimento Economia e Finanza

Tags: Francesco Macrì FdI