Coingas-Multiservizi-Estra, Carlettini: "Rispetto per la magistratura, però i tempi non tornano"

. Inserito in Politica

"La nomina di Macrì risale a 4 anni fa, ma l'abuso d'ufficio spunta solo adesso. Fiducia totale al sindaco e al presidente di Estra, la coalizione è solida e coesa". Così la capogruppo di Fratelli d'Italia in Consiglio Comunale Giovanna Carlettini in merito agli avvisi di chiusura delle indagini da parte della Procura della Repubblica di Arezzo riguardanti le inchieste su Coingas, Estra e Multiservizi.

"Il rispetto che ho per la magistratura e la sua indipendenza non mi impedisce di pormi delle domande a cui, per il momento, non so dare risposta. I tempi innanzitutto. Perché proprio adesso la chiusura delle indagini? Perché a 3 mesi esatti dalla probabile data del voto? La giustizia a orologeria è un concetto che non mi appartiene, però qualche dubbio comincia a venirmi. E a pensare male, spesso, si fa peccato ma ci si indovina...

Soprattutto sulla vicenda Estra, troppe cose suonano strane: la nomina di Francesco Macrì risale a 4 anni fa. Quattro anni, non quattro mesi. E dopo tutto questo tempo, con le elezioni dietro l'angolo, si fa cadere dal cielo l'ipotesi di abuso d'ufficio? No, non mi torna. E non torna nemmeno a tanti cittadini che, come me, continuano a dare la massima credibilità ai magistrati, nonostante ciò che accadeva al Csm sia sotto gli occhi di tutti: correnti, giochi di potere, attacchi pilotati a esponenti politici del centrodestra.

Per quanto mi riguarda, fiducia totale al sindaco Alessandro Ghinelli, al presidente di Estra Francesco Macrì e alla coalizione che, ora più che mai, resta forte e coesa. Mi auguro che la campagna elettorale resti un terreno di confronto sulle idee e non una caccia alle streghe demagogica e strumentale".

Tags: Estra Comune di Arezzo Giovanna Carlettini Coingas Arezzo Multiservizi