Agenzie di viaggio a rischio, Ghinelli: "Hanno l'appoggio del Comune"

. Inserito in Politica

"Ho preso atto delle difficoltà che la categoria degli agenti di viaggio si trova ad affrontare per la ripresa del proprio lavoro". Lo dichiara il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli che ha incontrato i rappresentanti del settore.

"Il settore del turismo è tra quelli che più di altri hanno sofferto il lockdown reso necessario dall'emergenza sanitaria e ora fatica anche solo a progettare il rilancio, in mancanza di azioni adeguate e sostegni sufficienti da parte del Governo e in assenza di disposizioni e regole certe sulle riaperture dei confini regionali e nazionali, che non consentono di svolgere il lavoro in maniera responsabile a garanzia della sicurezza dei clienti. Mi adopererò affinché l'amministrazione possa offrire il proprio appoggio alla categoria, tra i motori di un settore che rappresenta una delle voci più significative del bilancio economico della città e della nazione".

Così Ghinelli che ieri pomeriggio, in videoconferenza, ha incontrato i rappresentanti delle 53 agenzie di viaggio di Arezzo e provincia, i quali hanno evidenziato al primo cittadino la situazione critica in cui versa la loro attività per la quale, in mancanza di adeguati provvedimenti, la ripartenza sarà molto difficile.

"Siamo soddisfatti e confortati dalle parole del sindaco", dice Valentina Neri, portavoce della categoria. "Ha accolto immediatamente il nostro appello mettendosi completamente a nostra disposizione, sperando anche che questa triste vicenda possa tradursi presto in un'opportunità di crescita per le agenzie di viaggi di Arezzo, per la prima volta unite in una importante ottica di collaborazione. Si fa concreto il rischio di chiusura".

Tags: Alessandro Ghinelli Comune di Arezzo fase 2 Agenzie di viaggio