Turismo, Cortona balla da sola. Meoni shock: "Ci rubano le idee, andiamo da soli" Audio

. Inserito in Politica

Un vero e proprio divorzio dagli altri centri della Valdichiana, quello consumatosi nel corso dell'incontro online organizzato da Confcommercio dal titolo "Cortona riparte, gli imprenditori del terziario incontrano il sindaco Meoni" svoltosi lunedì scorso. 

"Se è un confronto costruttivo, serio e pacato, sono il primo a dire si",

ha esordito il sindaco Luciano Meoni collegato con i commercianti di Confcommercio, in riferimento al tema del rilancio del turismo nella cittadina etrusca e in tutto il comprensorio della Valdichiana, di cui Cortona è capofila. Poi rilancia e attacca:

"Se però si trasforma come in passato in una sorta di facciamo tutti insieme, Valdichiana Promozione... io sono campanilista. Da tutti gli accordi della precedente Giunta ci abbiamo solo rimesso, perchè gli altri comuni hanno usufruito della nostra bravura, perchè siamo i migliori, abbiamo le nostre bellezze, la nostra arte, la nostra cultura e ne usufruiscono, Lucignano, Foiano, Monte San Savino. Prima abbiamo il dovere di ritirare su la nostra Cortona, poi se gli altri fanno meglio di noi non sono geloso, faccio applausi. Andare in rete con persone che poi ti scippano dalla mattina alla sera tutto quello che è possibile, io non sono d'accordo. Quindi vi dico: aggregazione ok, però deve essere di scambio di idee e confronto serio, non sul turismo. Abbiamo avuto esperienze negative che non hanno prodotto nulla. Cortona è al centro della Valdichiana, Abbiamo tutte le possibilità per risorgere".

Arezzo 24 tiene a precisare che l'Associazione Confcommercio è del tutto estranea alla produzione dell'audio.

Tags: Cortona Valdichiana Turismo Luciano Meoni