Pd Cortona: emergenza furti, patrocini evitabili e varianti rimandate all'infinito

. Inserito in Politica

Venerdì scorso si è svolto il Consiglio Comunale della Città di Cortona. 

La seduta, aperta con la consegna dei premi per la carriera sportiva a Valter Lupetti Katy Agnelli, ha visto la surroga del consigliere Fabrizio Del Serra, dimessosi negli ultimi giorni di dicembre, con Arianna Del Treggia, che ha fatto il suo ingresso nel gruppo consiliare Lega.

In pieno svolgimento del Consiglio ci sono state consegnate le risposte a cinque interrogazioni depositate da più di 30 giorni, oltre il tempo stabilito dal Regolamento. È evidente che tale consegna tardiva ha reso impossibile esprimere una soddisfazione o insoddisfazione sulla risposta ricevuta, che non poteva essere data in pochi minuti. Nel caso di due interrogazioni “Sull’interruzione dei lavori nuova Scuola di Camucia” del 21 novembre 2019 e “Sulla mancanza di iniziative per la Giornata Internazionale dell’Infanzia e Adolescenza” del 29 novembre il Consiglio Comunale cortonese non ha ancora ricevuto risposta, nonostante i tempi siano scaduti.

Il Consiglio Comunale ha presentato tre nuove interrogazioni, dedicate ai seguenti temi:

-️ Andrea Bernardini ha chiesto chiarimenti sulle conferenze dedicate a santoni e guaritori organizzate a Cortona con patrocinio comunale:

"Se è vero, infatti, che quella sul “Re Lucertola” del 10 gennaio 2020 si è svolta senza il patrocinio a seguito delle proteste delle forze di opposizione e i malumori nella stessa maggioranza, quella sulla “donna magnetica” Rita Cutolo del 22 ottobre 2019 è stata patrocinata, ospitata in Sala del Consiglio e persino introdotta dal Sindaco, come dimostra anche un video su YouTube. Sostenere eventi antiscientifici di questo tipo è un evidente danno d’immagine per il Comune, e ci chiediamo se ciò non abbia comportato anche l’impiego di risorse economiche pubbliche."

Vanessa Bigliazzi ha presentato un’interrogazione al Sindaco di Cortona relativa ai numerosi furti che si sono verificati nelle ultime settimane in varie zone del territorio comunale:

"In particolare, un comunicato dell’Amministrazione del 5 dicembre scorso parlava di una «strategia definita, mirata a scoraggiare la presenza turistica nel territorio». Per questi motivi, ci interessa conoscere come vuole muoversi l’Amministrazione, perché non sia stato ancora convocato il Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica e se il Sindaco sia a conoscenza di fatti penalmente rilevanti. Parlare di un complotto ai danni di Cortona attraverso un comunicato stampa ufficiale presuppone l’esistenza di prove. Chi ci sarebbe dietro questa strategia contro il turismo a Cortona?"

Gino Cavalli ha presentato un’interrogazione sui tempi di approvazione della variante al Regolamento Urbanistico 7/bis, attesa ormai da molti mesi, ma ancora in forse nonostante le richieste di molti cittadini:  

"Nel Consiglio Comunale del 30 settembre 2019, il Sindaco aveva avuto mandato di parlare con la Regione Toscana affinché venisse trovata una soluzione per alcuni comparti e altre criticità presenti. Ebbene, a tre mesi e mezzo di distanza, non sappiamo neanche se l’incontro c’è stato e quale sia stato il suo esito. in attesa dell’adozione del Piano Strutturale Intercomunale e dell’avvio del procedimento per il Piano Operativo, è necessario al più presto approvare definitivamente questa variante. La tematica urbanistica sarà al centro della discussione nei prossimi mesi e noi come PD faremo la nostra parte per tutelare e valorizzare al meglio il nostro territorio, in primis ribadendo un forte no alla variante per il supermercato nell’area adiacente al campo sportivo della Maialina."

"L’unica mozione presentata durante il Consiglio riguardava la concessione della cittadinanza onoraria al direttore d’orchestra britannico (ma di origini italiane) Antonio Pappano, più volte esibitosi a Cortona negli anni del Tuscan Sun Festival. Abbiamo ha votato la mozione assieme alla maggioranza, che in questo modo conferma che le politiche culturali portate avanti dalle giunte di centro-sinistra hanno dato lustro alla nostra cittadina. Durante la seduta, il Sindaco, che evidentemente non sa ancora cosa significa essere primo cittadino dopo tanti anni all’opposizione, si è improvvisato nei panni dell’inquisitore, pretendendo spiegazioni da parte del consigliere Bernardini su alcuni permessi lavorativi, con un tono minaccioso che ha imbarazzato la stessa maggioranza e che potrebbe riservargli uno strascico giudiziario."

Tags: PD Cortona