Natale a Cortona, botta e risposta tra PD e Meoni sulle spese

. Inserito in Politica

Spendere di più - il triplo, per l'esattezza - per avere di meno. La sostanza dell'attacco sferrato dal PD di Cortona contro l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Luciano Meoni sui soldi investiti per Natale a Cortona 2019 si riassume in questa frase. Parole dirette, a cui il primo cittadino replica a stretto giro.

"È ancora presto per giudicare i singoli eventi del Natale 2019 a Cortona e la relativa affluenza", scrivono i democratici cortonesi sulla pagina Facebook del gruppo, "ma c'è un dato che emerge già, sulla base degli stanziamenti dichiarati: quest'anno il Comune mette a disposizione di Cortona Sviluppo (società organizzatrice dell'evento) 76mila euro per un evento che dura 31 giorni (6 dicembre-6 gennaio), mentre l'anno scorso l'Associazione culturale Lux ricevette, per 57 giorni di eventi (17 novembre-13 gennaio), 20mila euro, cui vanno aggiunti circa 8mila per gli eventi a Camucia e Terontola".

"L'anno scorso il Natale fu un successo riconosciuto da tutti", aggiunge il PD di Cortona, "ma nonostante questo, la Giunta di Meoni ha deciso di non confermare l'incarico all'associazione organizzatrice e di rinunciare anche ad attrazioni di successo, come il videomapping o il Festival degli Artisti di Strada. Se l'affluenza del pubblico di quest'anno sarà la stessa dell'anno passato, la spesa sarebbe comunque tre volte maggiore. Un vero Natale del cambiamento!".

Il giorno dopo non si fa attendere la replica del sindaco Luciano Meoni. "Se da una parte c'è l'ambizione del Comune di far vivere in un modo innovativo l'intero periodo natalizio", dichiara, "dall'altra rimane l'atteggiamento prevenuto e fuori luogo del PD, i cui esponenti scelgono la strada della polemica, nonostante abbiano sempre impiegato una quantità di risorse abnormi per l'organizzazione dei vari eventi".

Il primo cittadino precisa che la gestione di Natale a Cortona 2018 fu affidata dalla ex amministrazione a un privato, dietro elargizione di un contributo sostanzioso, delegandolo di fatto all'allestimento di molti eventi compresi nel programma. "Oggi", prosegue Meoni, "il PD vorrebbe far credere che le somme utilizzate quest'anno non siano paragonabili a quelle dell'anno scorsoSecondo il PDil costo dell'edizione 2018 ammonterebbe a 28mila euro - soldi pubblici -, ma dimentica di segnalare che il resto delle spese sono state sostenute dal privato, e in parte, in maniera indiretta, anche dal pubblico. Su questo aspetto, è necessario fare chiarezza, dal momento che non esiste alcun rendiconto pubblico. Ancora oggi riceviamo i solleciti di alcuni fornitori dell'evento 2018, i quali telefonano in Comune richiedendo le somme loro spettanti: fatto molto grave".

Il sindaco segnala che in questa edizione della rassegna il Comune ha deciso di voltare pagina. "L'amministrazione comunale ha inteso evitare ogni equivoco, demandando il tutto alla partecipata Cortona Sviluppo, che segue ogni aspetto amministrativo dell'evento. Inoltre, alla luce della complessa situazione economica generale, il Comune si è fatto carico delle spese di tutto il Natale 2019, appoggiando i commercianti e le attività ricettive e turistiche. Anche se alcuni operatori hanno dato il loro contributo economico, con tanto di fatture emesse dalla società Cortona Sviluppo, l'amministrazione si è accollata il costo delle luminarie, sia nel Comune capoluogo, sia a Camucia. Il PD non ha capito poi, che gli affitti delle casette di Natale saranno incassati dalla partecipata Cortona Sviluppo, altri introiti arriveranno dagli sponsor, motivo per il quale la cifra finale sarà adeguata al programma. I primi risultati stanno arrivando, abbiamo i numeri dalla nostra parte".

Meoni conclude: "Siamo orgogliosi di tutta l'organizzazione e a fine evento renderemo pubblico il bilancio, garantendo il sollecito pagamento dei creditori. Al PD locale chiediamo lumi su quanto accaduto nel 2018, e i motivi per i quali ci siano ancora fornitori che devono essere pagati".

Tags: PD Cortona Luciano Meoni Natale a Cortona