Un viaggio nello spazio, il rap in piazza e un matrimonio rimandato: il 2020 di Arezzo comincia così

. Inserito in Notiziario Aretino della settimana

Questa settimana si è aperta con la notizia di uno studente aretino vincitore di un concorso che metteva in palio un tour nello spazio. La passione del giovane per l'astronautica l'ha premiato e nel 2021 coronerà il suo sogno di un volo suborbitale intorno alla Terra: complimenti!

Del resto, anche la città ha caratteristiche legate allo spazio. Basta pensare alle strade con crateri simili a quelli della Luna, alla banca locale vittima di un buco nero, all'acqua più salata che su Marte. E ancora, alla distanza di pochi chilometri da Venere e Giovi e alla costante presenza di rifiuti spaziali (cioè che occupano parecchio posto, come poltrone, frigo e sacchi fuori dai fusti). Infine, noi aretini siamo da sempre ispirati dalla Via Lattea (nel senso che non ci vuole nulla a farci venire il latte ai coglioni). Altro che Cape Canaveral o Houston!

Ha fatto il giro del mondo il video in cui Papa Francesco ha colpito la mano di una fedele che l'aveva strattonato con forza. Ebbene, si è saputo che quel tipo di reazione è stata consigliata come autodifesa a Sua Santità dall'ex capo della Gendarmeria vaticana, il nostro concittadino Domenico Giani, visto che lui non lo può più scortare. Non solo. Pare che Giani abbia suggerito al pontefice una versione aggiornata di un famoso proverbio aretino, che d'ora in poi andrà recitato così: "a Santa Firmina, Le Poggiola e Chiani non stan fermi con le mani, e neanche il Papa in Vaticano, se gli arappano la mano!".

Pieno successo organizzativo e di pubblico per la festa di Capodanno in Piazza Grande, culminata con l'esibizione di Frankie hi-nrg mc. Prima di lui anche il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini ha fatto un po' di rap sui 5 anni di questa amministrazione e nonostante il divieto di botti...Qualche bomba l'ha sparata!

Nessuna novità sulle candidature a sindaco di Arezzo. Durante le ultime settimane quelli dell'opposizione più che ai candidati hanno pensato ai canditi: ormai è chiaro che a sinistra le feste piacciono tanto, anche politicamente, visto che sono sempre a farsi la festa l'un l'altro. Nella maggioranza, invece, sembra che il primo cittadino Alessandro Ghinelli abbia posticipato ancora una volta il matrimonio. Allora la sua futura sposa americana ha chiesto come pegno di nozze un ballino di sale, dicendo: "a forza di far slittare la nostra unione, dovesse ghiacciare non vorrei che tu mi facessi slittare anche sul marciapiede!".

Arezzo è ufficialmente candidata insieme ad altre 43 città a Capitale Italiana della Cultura 2021. In Toscana le rivali sono Pisa, Livorno e Volterra, ma anche se mettessero insieme torre pendente, caciucco e alabastro non arriverebbero al patrimonio culturale di Arezzo. Speriamo bene, visto che almeno in questo caso la nostra città si è candidata, mentre per la carica di sindaco per ora nessuno si giova di proporsi.

E per finire l'oroscopo: siccome ci troviamo davanti un anno bisestile, siamo un po' tutti del gatto, ma sono messi peggio quelli che seguono il calendario cinese, dove tra poco comincerà l'anno del Topo...Gli astri però dicono che in Cina il topo è meglio nell'oroscopo che nel piatto!

Tags: oroscopo Papa Francesco Domenico Giani Capodanno 2020 Capitale Italiana della Cultura 2021 spazio

Franco Gori

Franco Gori

Ho 52 anni, sono un operaio e vivo ad Arezzo. Mi è sempre piaciuto ascoltare e  leggere chi fa satira o ironia. Il notiziario è nato sul gruppo Facebook "Sei di Arezzo se" e finora non sono mancati gli spunti e la fantasia per pubblicarne uno ogni settimana. Con la speranza, nel gruppo e fuori, di non annoiare, offendere o provocare nessuno. Fa bene scherzare sui nostri difetti, secondo me ad Arezzo abbiamo sempre faticato a farlo. Ogni tanto meglio provarci, almeno!