Bimbimbici, la partecipazione entusiasma: per una mobilità davvero sostenibile ad Arezzo - Foto

. Inserito in Mobilità

Grande adesione, domenica 8 maggio, alla tradizionale ma sempre attuale pedalata, alla ricerca della mobilità sostenibile, organizzata da FIAB Arezzo per le vie della città, con famiglie, con grandi e piccoli, e soprattutto con tanti bambini di elementari e medie.

Circa un migliaio di persone hanno dato vita ad una gioiosa pedalata intorno alla città, per indicare e manifestare orgogliosamente che la strada è di tutti, e che una mobilità diversa dalla attuale e più sostenibile è possibile anche ad Arezzo.
L’evento è stato una vera e propria occasione di festa: Il “popolo” di Bimbimbici è costituito da tutti coloro (grandi e piccini) che amano la bicicletta, l’ambiente e desiderano vivere in un mondo e in particolare in città sostenibili. BIMBIMBICI vuole sollecitare una riflessione sulla necessità di aumentare la vivibilità dei centri urbani dando spazio alle persone, mediante azioni concrete verso la realizzazione di piste ciclabili, la implementazione di azioni di moderazione del traffico quali le zone 30, e la adeguata organizzazione di spazi verdi.
All’interno della manifestazione si sono vissute moltissime emozioni, storie di tenacia di bimbi piccoli – a cui erano da poco state tolte le ruotine – su bici a volte microscopiche che hanno pedalato insieme ai più grandi per quasi 10 chilometri, famiglie con i propri bambini sia su bici propria che sui sellini posteriori, mamme e babbi che hanno pedalato e anche “corso”, ma senza le ansie che spesso viviamo quando si è in mezzo al traffico – tutto questo è BIMBIMBICI!
Il presidente e il consiglio direttivo Fiab Arezzo: "La presenza dell’Amministrazione Comunale nelle figure degli Assessori Casi e Scapecchi stimola FIAB a proseguire un dialogo costruttivo verso azioni concrete che da tempo sono nell’agenda della nostra Associazione; in particolare vorremmo sottolineare le principali direttrici da sviluppare e mettere a terra per una diversa dimensione urbana della mobilità e non solo:
– ricucitura ciclabili esistenti con particolare attenzione snodi cardine (Il Magnifico, Bastioni, p. della Repubblica ecc…).
– implementazione delle zone 30 (segnalazioni adeguate, evidenziazioni, controlli).
– risoluzione nodi delle aree scolastiche, aumento della sicurezza e la moderazione del traffico; programmando per la riapertura a settembre, ma mobilità con PEDOBUS BICIBUS.
– nuove direttrici ciclabili da realizzare, partendo in primo luogo dalle RADIALI (ingresso/uscita città).
– revamping con miglioramento della sicurezza del collegamento col “Sentiero della Bonifica”.
Un grazie infine alla Polizia Municipale, all’Ufficio Scolastico Provinciale alla Misericordia, ad ESTRA sponsor della manifestazione, Nuove Acque, Legambiente, a tutte le strutture coinvolte del Comune di Arezzo che ha patrocinato e contribuito all’evento, ed anche a tutti i volontari di FIAB Amici della Bici di AREZZO che hanno garantito la sicurezza e il successo della manifestazione.
L’augurio è che ci si riveda in bici non solo il prossimo anno per Bimbimbici 2023, ma anche da domani, quotidianamente negli spostamenti urbani e nei tragitti casa scuola e casa lavoro!".

Tags: Fiab Bimbimbici