Variante del Corsalone, via a lavori rotatoria Pollino

. Inserito in Mobilità

Stamani sopralluogo dell’assessore insieme ai consiglieri regionali del territorio e visita all’azienda TLF.

Sono stati consegnati i lavori per la realizzazione del nuovo svincolo sulla SRT n.71 in località Pollino. I lavori permetteranno di mettere in sicurezza l’incrocio esistente tra la SRT 71 e la strada comunale del Pollino, tramite la realizzazione di una nuova rotatoria in prossimità del torrente Vessa.
L’intervento prevede la demolizione del ponte in muratura esistente e la realizzazione di due nuovi ponti atti ad ospitare la carreggiata stradale dell’anello della rotatoria sulla quale confluiranno sia la Regionale n. 71 che la strada comunale del Pollino.

Si tratta del primo lotto dei lavori della cosiddetta “variante del Corsalone” dopo le modifiche al progetto che la Regione deve fare per l’impossibilità di attraversare l’ara ex Sacci, tutt’ora sotto sequestro da parte della Procura della Repubblica di Arezzo.

Questa mattina l’assessore regionale alle infrastrutture Stefano Baccelli, accompagnato dai consiglieri regionali Vincenzo Ceccarelli, Lucia De Robertis, Marco Casucci, Gabriele Veneri e dal sindaco di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini, ha effettuato un sopralluogo a Corsalone per verificare le possibilità progettuali per il secondo lotto della variante ed ha anche visitato l’azienda TLF che ha i suoi stabilimenti lungo il percorso della nuova strada.
 
“Si tratta – ha detto Baccelli - di un intervento davvero importante sulla strada regionale 71, in un punto cruciale perché questa intersezione ad oggi è una delle più incidentate, non solo di questa provincia, ma dell’intera Toscana. Abbiamo investito 3milioni e 150mila euro e saranno realizzati due nuovi ponti, una rotatoria, e lo svincolo sarà messo in sicurezza; sarà quindi superata questa intersezione fra strada comunale del Pollino e strada regionale 71 oggettivamente pericolosa. Abbiamo affidato i lavori proprio ieri. Una giornata doppiamente positiva anche perché siamo stati all’azienda Tlf  che è parzialmente interessata all’attività espropriativa per la cosiddetta variante del Corsalone . Abbiamo fatto un sopralluogo anche col personale e titolari dell’azienda  per trovare un punto di incontro e quindi una soluzione tecnica che ci consenta, per un verso realizzare questa importantissima variante, parliamo di 21 milioni di intervento finanziate con risorse  Fsc  e quindi con scadenze  temporali predeterminate, e dall’altro di  garantire  la continuità dell’attività produttiva in quell’azienda. Una mattinata impegnativa – ha concluso  l’assessore Baccelli- ma allo stesso tempo positiva”.

Soddisfatti i consiglieri regionali aretini Vincenzo Ceccarelli e Lucia De Robertis che hanno partecipato al sopralluogo e che ringraziano l'assessore per l'interessamento.
«La consegna dei lavori della rotatoria di Pollino è una grande soddisfazione – spiega Ceccarelli - perché con questo intervento si eliminerà un incrocio particolarmente pericoloso, il terzo per incidentalità sulle strade regionali. Si tratta del primo lotto della variante del Corsalone, mentre con il sopralluogo di questa mattina abbiamo visionato la compatibilità del nuovo tracciato stradale con il capannone di un’azienda con una soluzione che sembra possibile. Siamo a lavoro per trovare una soluzione, ma la priorità è dare al Casentino un miglioramento della sua viabilità che tantissimi cittadini e tantissime aziende stanno aspettando”.

Secondo Lucia De Robertis, presidente della Commissione ambiente e territorio del Consiglio regionale, "il sopralluogo di questa mattina ha dato un buon esito. C’è la disponibilità sia della Regione che dell’azienda a trovare una soluzione che consenta di salvaguardare tutte le posizioni ma con la consapevolezza che le opere pubbliche devono essere fatte, nell’interesse dei cittadini e del territorio. Questo è un intervento molto atteso dai casentinesi che permetterà di migliorare la percorrenza e la sicurezza lungo questo tratto di strada regionale".

Tags: Corsalone