Monopattini, Mennini: "Norme nella giusta direzione, chiediamo maggior rigore"

. Inserito in Mobilità

Le modifiche introdotte alla normativa sui monopattini, a seguito dell’entrata in vigore della riforma del codice della strada, vanno sicuramente nella giusta direzione, anche se era auspicabile un maggior rigore su alcuni punti fondamentali“, dichiara il presidente Aci Arezzo Bernardo Mennini.

Quanto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ed in vigore dal 10 novembre è riassunto in modo molto efficace dalla rivista L'Automobile edita da Aci: “nella legge non sono rientrate alcune scelte forti che avrebbero potuto garantire livelli di sicurezza ancora maggiori come l’utilizzo del casco per i maggiorenni e la targa. Obbligatorie, invece, sia frecce e stop che i freni su entrambe le ruote. Tutti i mezzi messi in commercio dopo il 1° luglio 2022 dovranno esserne provvisti, gli altri dovranno adeguarsi entro l’1 gennaio 2024.          
Limiti di velocità: sui monopattini non si potranno superare i 6 chilometri orari nelle aree pedonali (misura confermata) e i 20 all’ora in tutti gli altri casi. Permane il divieto di circolazione e sosta sul marciapiedi, tranne nelle zone individuate dai comuni, e quello della marcia contromano. Rimane incertezza su alcuni aspetti normativi, come su quali strade sia effettivamente permesso muoversi con questi mezzi: a tale proposito il governo ha già fatto sapere di essersi dato 6 mesi di tempo per tornare sulle proprie decisioni ed eventualmente correggere alcuni aspetti del proprio intervento.”
Per Aci Arezzo è stato quindi avviato un percorso positivo, ma che necessita di ulteriori passaggi per centrare l’obiettivo di un uso sicuro e responsabile dei monopattini.

Tags: Bernardo Mennini ACI monopattino