Il treno è troppo affollato, pendolari costretti a scendere a Ponticino. Sale la protesta

. Inserito in Mobilità

Caos sul convoglio regionale 18.739 diretto ad Arezzo: "Siamo oltre la percentuale dell’80 per cento consentita dall’ultimo decreto del governo, dovete scendere". Inflessibili gli addetti di Trenitalia, che hanno "scaricato" a Ponticino decine di passeggeri.

A Ponticino, visto il sovraffollamento al suo interno, il capotreno ha deciso di sua spontanea volontà, anche per il rispetto delle norme Covid, di far scendere ieri mattina un ingente numero di persone trovatesi in piedi soprattutto dopo essere saliti alla stazione di Montevarchi, a causa del ritardo del precedente regionale 4499. La successiva tappa di Bucine ha ulteriormente aumentato la capienza e così, senza pensarci troppo, alcuni passeggeri sono stati invitati a scendere proprio a Ponticino, tra grandi proteste, visto che il problema del sovraffollamento, soprattutto dall’apertura delle scuole, si è già verificato altre volte. Grossi disagi per semplici viaggiatori e studenti, diretti nel capoluogo e costretti ad entrare negli istituti con circa un’ora di ritardo rispetto all’orario canonico. A denunciare la situazione, un post apparso sul profilo Facebook del comitato pendolari Valdarno, che ancora una volta ha messo a nudo tutte le problematiche derivante da una situazione che, almeno per il momento, non sembra essere di così facile risoluzione.

Tags: Ponticino Treno

Massimo Bagiardi

Massimo Bagiardi

Giornalista pubblicista da 20 anni ho da sempre curato la passione per lo sport e in particolare per la Sangiovannese calcio che seguo con passione ogni Domenica e in tutte le occasioni dal lontano 1989.

Amo la musica anni 80, ho creato e gestisco forzasangio.it sito che parla del magnifico mondo azzurro