Coronavirus, Gruppo Lfi stipula polizza assicurativa per proteggere personale

. Inserito in Mobilità

Il Gruppo è al lavoro per il mantenimento dei posti di lavoro e la trasformazione a tempo indeterminato per i contratti dei neo assunti. Il presidente Maurizio Seri: "Vogliamo far sentire la vicinanza dell'azienda e dare un messaggio di speranza e fiducia per il futuro".

Un messaggio di vicinanza e di fiducia nel futuro. Lo lancia il Gruppo LFI S.p.A. attraverso alcune misure a sostegno dei propri dipendenti in un momento particolarmente complesso a causa dell'emergenza sanitaria per il coronavirus.

"Stiamo vivendo giorni molto complicati", commenta Seri, "nei quali è per noi prioritario tutelare al massimo la salute del personale. Per questo per i dipendenti di LFI e TFT è stata attivata una polizza assicurativa a tutela della salute, con validità dal 19 marzo al 31 dicembre di quest'anno: in caso di contagio da COVID-19 sono previste indennità per eventuali giorni di ricovero e per la convalescenza, oltre all'attivazione di una serie di prestazioni per l'assistenza post ricovero".

"In questo periodo alle preoccupazioni per la salute si affianca il senso di incertezza e precarietà per la situazione economica e sociale generale", continua il presidente di LFI S.p.A.. "Come azienda vogliamo quindi far sentire la nostra vicinanza al personale e lanciare un messaggio di speranza e fiducia per il futuro. Rassicuriamo quindi tutti i nostri dipendenti che, nonostante la situazione delicata dovuta alla fortissima riduzione degli introiti da vendita dei biglietti, vista anche l'obbligatoria riduzione dei servizi offerti, ci impegniamo non solo a mantenere tutti i posti di lavoro in essere, ma anche a trasformare in tempo indeterminato i contratti dei lavoratori neo assunti".

Tags: Maurizio Seri contratti di lavoro Coronavirus assicurazioni Gruppo Lfi Spa