Prada, questionario sul vaccino ai dipendenti. Filctem: "Non è obbligatorio, ma tutela salute di tutti"

. Inserito in Lavoro

La Filctem, la Federazione italiana dei lavoratori della chimica, tessili, dell'energia e delle manifatture è intervenuta riguardo all'obbligo del Green Pass nell'azienda Prada. In particolare l'organizzazione sindacale chiarisce alcuni aspetti riguardo il questionario rilasciato dall'azienda ai lavoratori.

La nota di Filctem:

A seguito del confronto con la direzione aziendale del gruppo Prada, vogliamo precisare a tutti i lavoratori che la diffusione del questionario da parte dell’azienda sui temi riguardanti la vaccinazione da sars-cov2, oltre ad essere un’iniziativa volta esclusivamente alla tutela della salute collettiva, è fatta nel rispetto di tutte le normative vigenti sulla privacy ed a uso esclusivo del competente medico aziendale quale unico soggetto autorizzato sia a richiedere informazioni che a detenerne il possesso. Per tali ragioni rassicuriamo tutti che dal punto di vista contrattuale non vi è nessun obbligo nella sua compilazione, ma riteniamo che ogni iniziativa in questa direzione debba essere valutata al fine di contribuire tutti insieme a garantire la migliore tutela e sicurezza possibile nei luoghi di lavoro. Unitariamente a livello nazionale stiamo continuando a sollecitare il governo affinché ci sia un provvedimento legislativo sull’obbligo vaccinale. Rimaniamo a disposizione per ogni eventuale questione da chiarire soprattutto nel caso in cui si dovessero ravvisare comportamenti diversi o distorsivi rispetto a quanto riportato sopra da parte dell’azienda.

Tags: Prada Filctem-Cgil green pass