Materne e nidi ad Arezzo, la Filcams Cgil proclama lo sciopero

. Inserito in Lavoro

L'agitazione sindacale proclamata da Filcams Cgil Arezzo è prevista lunedì 28 settembre. Ecco le ragioni delle lavoratrici che aderiranno allo sciopero
"Le scuole materne e i nidi di Arezzo sono da anni oggetto di una variegata gestione tramite appalti che appaiono disomogenei in quanto a gestione del personale, se il corpo docente è gestito con un mix di pubblico/privato, non è così per i servizi ausiliari come pulizie, mensa e servizi accessori; l'azienda che gestisce questo appalto in 3 anni non ha mai accettato di interloquire con la Cgil che rappresenta i bisogni delle lavoratrici aretine, ma oggi oltre a questo c'è di peggio, anche in relazione alla qualità e sicurezza del servizio che ormai non si riescono a garantire per assenza di interesse e scarico di responsabilità.
Abbiamo più volte manifestato all'amministrazione comunale di Arezzo la necessità di un cambiamento radicale nella gestione di questo servizio e avvisato ripetutamente l'azienda appaltatrice, senza significative risposte.
Adesso basta! Le lavoratrici sono stanche e, prive di risposta, hanno alla fine a malincuore optato per la mobilitazione. Fra dieci giorni ci sarà il primo sciopero".

Tags: Comune di Arezzo Sciopero Scuole Infanzia asili nido FILCAMS CGIL