Ancora troppi morti sui luoghi di lavoro, Mugnai: "Strutture produttive obsolete" Ar24Tv

. Inserito in Lavoro

Secondo l'Inail nel 2019 si sono verificati oltre 405mila infortuni sul lavoro e 628 casi mortali

Secondo la relazione annuale dell'Inail gli infortuni sul lavoro denunciati nel 2019 sono stati 644.803, numero stabile rispetto ai 645.395 del 2018 (-0,09%).

Gli infortuni riconosciuti "sul lavoro" sono 405.538, di cui circa il 18,6% avvenuti "fuori dell'azienda". Le denunce di infortunio con esito mortale sono state 1.156, in calo dell'8,5% rispetto al 2018. I decessi accertati dall'Istituto sono 628, il 17,2% in meno rispetto al 2018, di cui 362, pari al 57,6%, fuori azienda.

Aumentano le malattie professionali: 61.201 malattie denunciate nel 2019. Sono il 2,9% in più rispetto all'anno precedente e oltre il 40% in più rispetto al 2010. È stata riconosciuta la causa professionale al 36,7%.

Numeri ancora troppo elevati nonostante il calo del 2018. Arezzo24 ne ha parlato con Alessandro Mugnai, segretario provinciale della CGIL.

 

Tags: CGIL Inail Infortuni Alessandro Mugnai

Massimo Gianni

Massimo Gianni

giornalista iscritto all’Ordine dal 1988, collabora con testate giornalistiche televisive e radiofoniche.