“Miglior Cavaliere d’Italia”, entrano in classifica gli aretini Rauco, Vanneschi, Taverni e Pineschi

. Inserito in Giostra del Saracino

Sono state tre le “giostre storiche” (Arezzo con la Giostra del Saracino, Narni con la Corsa all’Anello e Carpineto Romano con il Pallio della Carriera) e due “non storiche” (Prova Generale della Giostra del Saracino di Arezzo e Tappa del Campionato Agonistico Giostra all’Anello Fitetrec-Ante a Pistoia) disputate negli ultimi due fine settimana che assegnavano punti per la 4^ edizione del premio “Miglior Cavaliere d’Italia”, istituito dal progetto nazionale “Si dia inizio al torneamento - Giostre, Quintane e Palii d’Italia”.

Domenica 29 agosto a Pistoia si è corsa la 3° tappa del Campionato Giostra all’Anello Fitetrec-Ante che ha visto il successo andare ad Alberto Liverani in sella a Quasimolo mentre il premio alla Miglior Amazzone è andato a Ilaria Signorini che ha corso in sella su Amy Red Jet.

Sempre domenica 29 si è corso anche il Pallio della Carriera a Carpineto Romano (RM) con il successo di Roberto Marchioni su Maya per il Rione Jo Curso.

Venerdì 3 settembre si è corsa la 52.ma edizione della Prova Generale della Giostra del Saracino vinta dall’accoppiata Elia Pineschi su Alex ed Elia Taverni su Farfalla per il Quartiere di Porta Santo Spirito.

Domenica 5 settembre si è avuto un doppio appuntamento con la Giostra del Saracino di Arezzo, 140.ma edizione, vinta dal Quartiere di Porta Crucifera con Adalberto Rauco in sella a Pia e Lorenzo Vanneschi su Carlito Brigante. A Narni (TR) si è invece disputata la Corsa all’Anello vinta dal Terziere di Fraporta con Jacopo Rossi su Mazzini, Leonardo Piciucchi su Don Medellin e Luca Paterni su Oro Y Plata che ha conquistao anche il titolo di Miglior Cavaliere.

Relativamente ai cavalieri aretini a punti nelle varie classifiche troviamo per la 1° categoria “Miglior Cavaliere” Andrea Vernaccini sul terzo gradino del podio, Adalberto Rauco e Lorenzo Vanneschi entrano al sesto posto e Niccolo Pineschi e Elia Taverni al dodicesimo.

Per la 2^ categoria “Miglior giovane under 18” al primo posto Giulio Vedovini e Roberto Romani.

Per la 3^ categoria “Miglior amazzone” al terzo posto Emma Brunetti

Per la 4^ categoria del “Binomio più vittorioso”, Adalberto Rauco su Pia e Lorenzo Vanneschi su Carlito Brigante si insediano al quinto posto, al settimo posto troviamo Andrea Vernaccini su Snappy, al nono ancora Andrea Vernacini ma con Jerez de la Frontera quindi all’undicesimo Elia Pineschi su Alex e Elia Taverni su Farfalla.

Nella 5^ categoria del “Proprietario del cavallo più vittorioso” entra al secondo posto Marco Rauco per Pia e Lorenzo Vanneschi per Carlito Brigante, al quarto posto Andrea Vernaccini per Snappy ed al quinto Niccolò Scarpini per Jerez de la Frontera.

Infine nella 6^ categoria della “Scuderia più vittoriosa” al quarto posto entra la Scudiera del Quartiere di Porta Santo Spirito per Alex e Farfalla

Con le manifestazioni sopra citate salgono a 15 le “giostre storiche” e 12 le “non storiche” che assegnano punti in questa quarta edizione.

Tags: Giostra del Saracino cavalieri

Roberto Parnetti

Roberto Parnetti

Roberto Parnetti, da aretino, ha una grande passione: la Giostra del Saracino, a cui ha dedicato alcune pubblicazioni.
Collabora inoltre con vari comitati, organizzatori di Giostre, Quintane e Palii, dove è inoltre chiamato a ricoprire il ruolo di Maestro di Campo o giudice di sfilata. 
Tra le sue iniziative, il premio nazionale Miglior Cavaliere d'Italia.