Giostra del Saracino, ecco le nomine. In attesa di tornare sulla lizza

. Inserito in Giostra del Saracino

Primo Magistrato Marco Cecchi, Carlo Biagini presidente della Giuria della Giostra, Maestro di campo Ferdinando Lisandrelli, Araldo Francesco Sebastiano Chiericoni, mentre Gianfrancesco Chiericoni è riserva

La Magistratura della Giostra del Saracino, ben conscia della necessità di mantenere vivo l’interesse attorno alla manifestazione nella speranza di poter presto tornare in Piazza Grande, dopo aver preso atto della decisione della Consulta dei Quartieri e della Giunta Comunale di rinviare l’edizione di giugno, ma con l’augurio che si possa comunque correre Giostra nel corso del 2021, ha ritenuto opportuno procedere alle nomine delle varie figure atte a scendere sulla lizza in caso di svolgimento della manifestazione.

Il primo magistrato Marco Cecchi insieme ai magistrati Laura Paffetti, Marco Salvadori, Andrea Seri, Andrea Sandroni, Mauro Messeri, Angiolo Agnolucci, Luca Bizzarri, Roberto Tundo e Gino Ciofini, ha deliberato le seguenti nomine.

Giuria della Giostra: Carlo Biagini (presidente), Laura Pagliai, Mauro Barberi, Andrea Ermini, Marco Magrini, Marco Becucci (sostituto), Marina Agnelli (sostituto).

Esperto di giuria: Alberto Melis

Maestro di campo: Ferdinando Lisandrelli

Vice Maestro di campo (a cavallo): Carlo Salvicchi e Fabio Butali

Aiutante (a piedi): Gabriele Veneri

Araldo: Francesco Sebastiano Chiericoni (Gianfrancesco Chiericoni, riserva)

Cancelliere della Giostra: Andrea Sisti

Famigli: Gianluca Marmorini e Simone Rogialli (Marco Severi, riserva)

Sergente dei Fanti: Raffaele Marcantoni

Tags: Giostra del Saracino nomine

Roberto Parnetti

Roberto Parnetti

Roberto Parnetti, da aretino, ha una grande passione: la Giostra del Saracino, a cui ha dedicato alcune pubblicazioni.
Collabora inoltre con vari comitati, organizzatori di Giostre, Quintane e Palii, dove è inoltre chiamato a ricoprire il ruolo di Maestro di Campo o giudice di sfilata. 
Tra le sue iniziative, il premio nazionale Miglior Cavaliere d'Italia.