Porta San'Andrea festeggia il Santo Patrono e i 30 anni della sede storica

. Inserito in Giostra del Saracino

Sabato 30 novembre giornata di festa in palazzo San Giusto con i laboratori per bambini, il “Battesimo del Quartierista” e la “Cena del Patrono”.

Nell’occasione saranno commemorati i 30 anni dall’inaugurazione della sede di via delle Gagliarde, aperta il 18 marzo del 1989, con tanto di riconoscimenti ai Consiglieri e al Comitato Giovanile dell’epoca. Durante la cerimonia anche il ricordo del Magistrato Antonio Bonacci con un dono alla famiglia. Domenica 1 dicembre si chiudono le celebrazioni con la messa in Sant’Agostino alle ore 10.30, alla presenza dei figuranti del Quartiere.

È tempo di festeggiamenti per il Quartiere di Porta Sant’Andrea che si appresta a celebrare il Santo Patrono. Sabato 30 novembre, nel ricordo del protettore Sant’Andrea Apostolo, si terranno numerose iniziative nella sede storica di Palazzo San Giusto fin dal primo pomeriggio.

Quest’anno saranno i bambini i veri protagonisti delle celebrazioni: alle ore 15.30, infatti, è in programma un laboratorio con attività e giochi nella sala d’armi “Enzo Piccoletti”, dove i più piccoli potranno divertirsi insieme alle animatrici biancoverdi. Per info e adesioni è possibile contattare Caterina al 3475888907.

Alle ore 18:00, come da tradizione, si terrà il "Battesimo del Quartierista" nella sala d’armi, la solenne investitura dei colori bianco verde per i nuovi nati, ma anche per gli adulti. Questo momento solenne sancirà per i battezzati l’appartenenza a vita al Quartiere. Chiunque volesse ricevere il battesimo deve necessariamente contattare il cancelliere Matteo Pucci al 3356595178.

La giornata infine si concluderà con la celebre “Cena del Patrono”, appuntamento che quest’anno richiamerà numerosi ex dirigenti per commemorare i 30 anni dall’inaugurazione della sede storica di via delle Gagliarde.  Al convivio, infatti, saranno presenti i consiglieri e i membri del Comitato Giovanile ai quali si deve il raggiungimento di un obiettivo fondamentale per la storia di Porta Sant’Andrea, sancito il 18 marzo 1989 con il taglio del nastro della nuova sede alla presenza del sindaco Aldo Ducci. Ai dirigenti presenti, e alle famiglie di quelli scomparsi, verrà consegnato un riconoscimento da parte del Quartiere.

Nell’occasione i giostratori vincitori della Prova Generale del giugno 2019 Saverio Montini e Matteo Bruni consegneranno alla famiglia Bonacci un pensiero in ricordo di Antonio, Magistrato della Giostra prematuramente scomparso a cui il Quartiere era legato da una profonda amicizia.

La cena, che avrà inizio alle 20:30, prevede un menù a base di penne alla norcina, stinco e fagioli, varietà di dolci fatti in casa, acqua vino e caffè. Costo: 0-6 anni gratis, 7-13 anni € 10,00, da 14 anni anni € 15,00 e per chi si deve ancora associare € 20.  Info e prenotazioni a Erica (366 3867800).

Domenica 1 dicembre nella Chiesa di Sant’Agostino, alle ore 10:30, si terrà la Santa Messa e l’offerta dei ceri con la partecipazione di un gruppo di figuranti. Dal 1987 questa cerimonia è divenuta una consuetudine ininterrotta del Quartiere e della sua Parrocchia, che ogni anno accoglie gli armati biancoverdi per ricordare il Santo Protettore, l’apostolo Andrea, detto anche il “Primo Chiamato” perché è il primo dei dodici apostoli che incontriamo nei Vangeli.

Tags: Giostra del Saracino Porta Sant'Andrea