Finale col botto per le Feste del Perdono, successo di pubblico per gli spettacoli in programma

. Inserito in Eventi e Cultura

Isetto, assessore Comune di Montevarchi: "La città è anche un punto di riferimento del talento musicale e canoro"

Finale con il botto per le Feste del Perdono. Con l’esibizione di sabato dei “SoundOttanta”, lo storico gruppo musicale montevarchino, Piazza Varchi ha vissuto l’ennesima e sentita partecipazione di pubblico riavvolgendo il nastro alle atmosfere magiche degli anni 80. L’operazione vintage, presentata dal Club Delfosub, che si occupa di consueto delle attività acquatiche e subacquee per normodotati e diversamente abili, è riuscita a trascinare gli appassionati presenti fino a tarda serata, grazie all'intrattenimento di  sei elementi di grande spessore musicale: Andrea Pini alla voce, Claudio Spalletti alle tastiere e voce, Errico Pesucci al basso, Fabrizio Grazzini alla batteria, Alberto Bazzanti alla chitarra e voce; tutti musicisti, amici, uniti nella passione per le melodie degli anni 80. Il pubblico ha anche assistito ad un evento speciale: il debutto di Alan Pace, musicista di fama internazionale con i Damageossia “Dall’Australia a Montevarchi”, come nuovo chitarrista dei SoundOttanta.

Quella passata è stata una settimana ricca di iniziative musicali e canore, proposte in diversi spazi della città, ma tutte caratterizzate dallo stesso denominatore comune: il successo di pubblico. Dallo spettacolo in piazza Varchi “Le voci di Montevarchi” che, dopo 4 anni, ha visto tornare sul palco artisti della nostra città tra cui Davide Righeschi; al concerto “Brahams Memories” organizzato dal’’omonimo negozio e che ha visto alternarsi sul palco molti gruppi musicali: dai Killer Queen, con un tributo alla storica Band, a Roberto Vasarri, Antonio Gabellini, Paolo Riviera, fino a “The Old Blossom”, band originaria di San Giovanni Valdarno, con il frontman Lorenzo Greco, autore dei pezzi.

Stesso riscontro di partecipazione, stavolta all’anfiteatro della Ginestra, per lo spettacolo del Coro Ginestra e Dintorni dal titolo “Alla conquista della luna” che ha celebrato 50 anni dallo sbarco del primo uomo sulla Luna.  Il coro diretto da Chiara Bartolini ha proposto un viaggio 'leggero' sulla Luna, raccontata nella canzone, in collaborazione con gli allievi della Scuola di Teatro Diesis Teatrango e dallo Studio Danza Caroline. Non si è tenuto invece il “Music Planet band contest”, previsto in piazza dello Sferisterio, a causa del maltempo, ma sarà recuperato nei prossimi giorni. Un contest in cui si alterneranno 4 gruppi musicali emergenti del Valdarno, organizzato e curato da Music Planet, condotto da Alfiero Rosoni.

Il risultato pienamente soddisfacente della programmazione musicale per le Feste del Perdono è stato sottolineato anche dall'Assessore Maura Isetto: "Mi ha fatto molto piacere, al di là del successo per gli eventi legati alla Rievocazione storica, al Gioco del Pozzo e a tutte le associazioni impegnate nella realizzazione della Festa del Perdono, vedere tanti concittadini, e non solo, partecipare agli spettacoli in programma che confermano quanto la nostra città sia un punto di riferimento importante anche del talento artistico musicale e canoro, che si rinnova di generazione in generazione ma che soprattutto ha ormai raggiunto livelli altissimi. Iniziative che, tengo a sottolineare, sono state organizzate e realizzate dai nostri artisti montevarchini trascinando il pubblico nel divertimento e sempre nell’ottima performance"  

Tags: Festa del Perdono